Home / MILAZZO / MILAZZO, marciapiedi finiti! Le macchine possono posteggiare!

MILAZZO, marciapiedi finiti! Le macchine possono posteggiare!

PARADOSSALE VICENDA che si trascina da anni ed anni, in via REGIS ed in via COSENZ! Purtroppo ancora non si VUOLE trovare una soluzione: che c’è, ed è semplice!

Nel 1984, il prof. Andrea Greco, allora Sindaco di questa città martoriata e mortificata, dovette affrontare un problema analogo lungo diverse strade di Milazzo, nelle quali il traffico si svolgeva in entrambi in sensi. Propose e attuò la circolazione a senso unico. Sapeva che inizialmente qualcuno fra i residenti si sarebbe lamentato, ma sapeva anche che procedendo su strade parallele, anch’esse a senso unico, si sarebbero ottenuti risultati migliori, e ognuno avrebbe raggiunto la destinazione finale in minor tempo. Operò quindi su via Mariano Maio e su via Matteotti, arterie molto lunghe e con una carreggiata insufficiente a sopportare la circolazione sui due sensi. Sapeva che era impossibile, proprio per l’aumento della densità abitativa e, analogamente, delle auto, vietare la sosta da un lato della strada. La sua soluzione diede risultati apprezzabili, ed oggi nessuno osa contestare quelle decisioni. Nel 1994 anche l’assessore Imbesi si trovò ad affrontare problemi analoghi: e ci riuscì a dare una nuova impronta alla circolazione. Fra i suoi progetti era prevista la regolamentazione dei flussi di marcia delle vie Enrico Cosenz e Massimiliano Regis. L’amministrazione Russo durò in carica poochissimo, quindi la soluzione del problema fu rinviata! Purtroppo nessuno si è voluto mai intestare la soluzione, e da allora sono passati 25 anni: direzione Est / Ovest alla via Regis, direzione Ovest / Est alla via E. Cosenz! La sosta per le auto continuerebbe ad essere garantita su entrambi i lati delle due strade, e si eviterebbe quello sconcio da sempre denunciato dai pedoni: impossibilità a servirsi dei marciapiedi, e costretti a camminare, con passeggini e bimbi piaccoli, in mezzo alla strada! Anche perchè, una volta che le strade sono a senso unico, spazio ce n’è in abbondanza, e le macchine non hanno motivo di parcheggiare con le ruote laterali sui martciapiedi, di per sè stretti! Se poi si vuole salvare capra e cavoli, continuando il doppio senso di marcia e apponendo divieti di sosta, non crediamo che sia la soluzione migliore. In primo luogo perchè non ci sono vigili per fare rispettare i divieti, quindi per la mancanza naturale di parcheggi per il gran numnero di auto in quelle zone, ed ancora perchè sarebbero colpiti i trasgressori, ma non sempre, che comunque protestando vivacemente si scaglierebbero contro l’amministrazione ed il Sindaco per primo. E non crediamo che sia la copsa migliore da fare quella di creare sempre attriti con i cittadini elettori! Precisiamo che questa non è una lancia spezzata a favore dell’amministrazione attuale, ma solo una obiettiva constatazione alla luce dei fatti e di un’esperienza che ci vantiamo di possedere; questa ci deriva da anni ed anni di presenza sulla strada, confortati anche da studi statistici sulla dinamica dei flussi e di altri fattori che non è facile spiegare in poche parole ed in un semplice articolo. Che soprattutto vuole ricordare a chi ha speso soldi pubblici per i marciapiedi che questi sono per i pedoni, e non per le macchine, lasciando il compito di risolvere il problema a … chi verrà dopo! Perchè se dovevano servire per far parcheggiare le macchine, non valeva la pena spendere denaro pubblico… Non sappiamo se siamo stati chiari… 

Mettere in pratica un semplice suggerimento a pochi mesi dalla scadenza elettorale non sarebbe male. Potrebbe servire anche a recuperare un po’ di credibilità… O ci sbagliamo? In ogni caso, anche se il problema dovesse essere risolto da chi viene dopo, noi rimarremo nella nostra convinzione. E non siamo i soli, credeteci! 

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.