Home / Sport / Milazzo, via col. Bertè sprofonda!

Milazzo, via col. Bertè sprofonda!

NESSUN INTERVENTO RISOLUTORE, solo qualche rattoppo, ogni tanto e quando non se ne può fare a meno, ma non si elimina il problema, anzi lo si acuisce! Ci sono delle foto, scattate nel tratto di strada che dall’incrocio con via Ettore Celi va fino all’incrocio con via San Giovanni. Le foto evidenziano le buche che si creano sulla carreggiata, sempre più profonde; e i frequenti interventi per coprirle. Ma nessuno dei tecnici che il Comune invia ha mai ritenuto opportuno di verificare le condizioni generali della strada stessa.

Un po’ di asfalto, e via. Le macchine che continueranno a transitare lo compatteranno, quindi si risparmiano i costi del rullo compressore, e questo è un bene!

Ma sotto quei buchi cosa c’è? Non occorre essere un geologo per scoprirlo: c’è un terreno che si sgretola giorno dopo giorno; un terreno che non è assolutamente compatto, se è vero che i buchi, coperti da una parte, ricompaiono alcuni metri più avanto o indietro! Una Milazzo vecchia di secoli, sotto la quale esistono vaste necropoli, anche se queste sono state coperte da milioni di tonnellate di conglomerato cementizio che ne vorrebbero far perdere la memoria. Una Milazzo che è stata sventrata nel corso dei decenni per far passare tubazioni per l’acqua, le fognature, l’energia elettrica, il gas, i telefoni, i successivi allacci dalle utenze laterali; una Milazzo che ha dovuto sopportare che fiumi di acque bianche o nere scorressero per tempi interminabili dalle falle createsi nelle stesse condutture erodendo e sgretolando, portando con sè detriti e materiali di risulta accumulatisi nei secoli, trascinando ciottoli ed argille, impoverendo il terreno.

Non ci importa quando verranno fatti i lavori, nè li sollecitiamo, perchè sappiamo che la cosa lascerà indifferente chi deve ottemperare a degli obblighi. Sappiamo anche che riparare o coprire una buca è solo il contentino per evitare che un veicolo possa finirci dentro: non è la prima volta che accade, proprio in via col. Bertè e nelle strade adiacenti, tutte con le stesse caratteristiche. Sarebbe opportuno programmare interventi risolutori, possibilmente rivedendo la consistenza dei terreni.

Sono lavori lunghi ma sicuramente risolutori: ci saranno dei costi da sostenere, ma indipendentemente dalla loro entità, il tutto deve essere realizzato anche per la messa in sicurezza della viabilità e delle unità immobiliari. Ci sorprende il fatto che nessuno dei politici in carica lo abbia fatto presente: probabilmente aspetta tempi migliori e più favorevoli… Se fossimo sicuri che i crolli, gli sprofondamenti, le voragini che si aprono da un giorno all’altro avessero la stessa pazienza dei nostri amministratori o dei nostri tecnici, imperturbabili con la loro flemma, dormiremmo sonni tranquilli.

Ma così non è…  

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.