Home / Eventi / NANDO E LUCIA, CINQUANT’ANNI FA SPOSI!

NANDO E LUCIA, CINQUANT’ANNI FA SPOSI!

Non RENZO E LUCIA, protagonisti de I PROMESSI SPOSI, ma NANDO E LUCIA, avete letto bene.

Beh, per un certo verso anche loro due, Nando e Lucia, potrebbero essere definiti I PROMESSI SPOSI, ma non dovettero affrontare le disavventure dei due personaggi manzoniani, nè dovettero lottare contro le avversità e il tiranno, don Rodrigo, che ad ogni costo voleva che quel matrimonio non dovesse celebrarsi!

Nando e Lucia, promessi sposi forse da quando erano bambini, erano vicini di casa, quindi crebbero come tutti i bambini di allora: giocando, correndo in quella strada polverosa e senza macchine di Lionte, scherzando, divertendosi, sorridendosi… E chissà che non sia scoccata proprio da bambini quella scintilla che li ha uniti per sempre!

Il 23 giugno del 1968 Ferdinando Caravello e Lucia D’Angelo, non ancora diciottenni, coronarono il loro sogno d’amore. No, non è una pagina di gossip quella che sto scrivendo, ma la storia di questi due ragazzi, che già conoscevo più di cinquant’anni fa: una storia per certi versi simile a quelli di altri ragazzi della loro età e di quegli anni, e che ancora oggi arricchisce il libro della loro vita di tante pagine da sfogliare, da leggere, da raccontare. Un amore che dura da una vita, quindi! Un amore che proprio domani, sabato 23 giugno, alle ore 19, verrà ribadito nel corso di una Santa Messa nel DUOMO DI MILAZZO con questi splendidi protagonisti che davanti al Dio ripeteranno la promessa di allora.

Saranno emozionati? Certamente, perchè vedranno attorno a loro i figli, Lucrezia, Eleonora, Lidia, Santino, Carmelo.

Felici, perchè ci saranno anche i nipoti, i generi, le nuore!

Commossi, perchè rispetto ad allora mancano papà Santino e mamma Lucrezia, e papà Carmelo… e tante altre persone care…

Ma saranno soprattutto contenti di avere vissuto mezzo secolo di vita senza allontanarsi mai da Dio, testimoniando la loro immensa fede con le azioni quotidiane, realizzando un percorso cristiano che ha permesso di tracciare una strada sulla quale si sono incamminati, con timor di Dio e devozione, tutti i membri della numerosa famiglia.

La preghiera non è mai venuta meno in tutti questi anni, ragazzi. Siete stati d’esempio e Iddio vi ha protetto e vi ha confortato, nei momenti difficili che avete affrontato, nelle avversità che arrivano all’improvviso, nelle malattie che vi hanno aiutato a crescere nella preghiera!

Dio sarà con voi, cari Nando e Lucia, ancora una volta, in quella che sarà una tappa luminosa della vostra vita. E continuerà a guidarvi da lassù perchè quell’amore di due ragazzini, nato tanti anni fa in quella strada senza macchine e polverosa di Lionte, accresciutosi giorno dopo giorno con gli sguardi, gli incontri segreti, i sorrisi, aveva le basi solide.

Non era, amici, un gioco di bambini, ma qualcosa di più grande. Un  fuoco indomabile, un incendio che ha lasciato il segno, e che ancora oggi divampa, nella fede, nel rispetto, nell’educazione dei figli, negli insegnamenti, nella carità, nelle azioni quotidiane!

Auguri Nando, auguri Lucia! Che Dio vi accompagni ancora per tanti anni, e che possiate essere d’esempio!

 

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.