Home / Cultura / NELL’ANNIVERSARIO DELLA STRAGE DI CAPACI – UNA POESIA DEDICATA A BEPPE ALFANO

NELL’ANNIVERSARIO DELLA STRAGE DI CAPACI – UNA POESIA DEDICATA A BEPPE ALFANO

E’ STATA SCRITTA DA FABIO STRINATI, (San Severino Marche, 1983), poeta, scrittore, aforista, esperantista, pianista e compositore. Le sue poesie sono state tradotte in romeno e in spagnolo. È il direttore della collana poesia per Il Foglio Letterario e cura una rubrica poetica dal nome Retroscena, proprio sulla Rivista mensile del Foglio Letterario, dove ogni mese ospita poeti di fama nazionale ed internazionale. Strinati è uno studioso dell’olismo, della patafisica, della poesia visiva, sonora, elettronica e concreta.

 

A BEPPE ALFANO (Un cronista vero )

 

Uomo dal coraggio immenso.

Uomo ucciso nell’ombra, travolto

da un fumo denso

come vischioso è l’inganno

di chi vive colluso

un’intera vita a braccetto col disonore,

frutto della morte nera

che si scaglia sui giusti come al tramonto,

si assottiglia la sera…,

 

Uomo onesto, cronista di razza.

Uomo freddato da chi ti sputa in faccia

il suo insulto opaco e tinto, inquinato

come petrolio appiccicoso

dove ancora oggi, della tua morte ingiusta

ne resta una macchia indelebile nell’aria…

FABIO STRINATI 

 

 

 

 

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.