Home / Sport / NINO, Dio misericordioso non voleva la tua vita!

NINO, Dio misericordioso non voleva la tua vita!

MESSAGGIO SU FB DI UN MILAZZESE: “GRAZIE DIO PER LA SECONDA VITA CHE MI HAI DONATO”

Un messaggio di speranza, l’ammissione di una leggerezza compiuta in un momento in cui, nella lotta quotidiana fra il bene e il male, è quest’ultimo che ha la meglio. E chi non riesce a resistere, a lottare, a imporsi con tutte le sue forze, rischia di soccombere.

E’ il messaggio di Nino, il giovane milazzese che qualche giorno fa stava avendo la peggio in quella che è la battaglia quotidiana fra il bene e il male. Lo ha scritto sulla sua pagina di facebook, in modo che tutti potessero leggerlo; in modo che tutti potessero comprendere che Dio lo ha salvato. Oggi Nino ha capito che in quella lotta impari era il demone della tentazione il suo nemico; ed il demone stava strappandolo ai suoi cari, alla vita, al futuro.

Il dramma di quel momento non è stato dimenticato, ma Nino, nei giorni in cui è stato sottoposto alle cure dei medici, ha avuto un prezioso alleato, che lo ha rimproverato dolcemente, ed ha aperto il suo cuore. E oggi Nino scrive il suo messaggio di speranza: “La Vita è una e va vissuta fino in fondo…io ho fatto il grave errore di non pensare a questo, io ho fatto il grave errore di non essere io in quell’istante…ancora adesso ci penso e mi ripeto tra me e me…ma cosa mi è preso io che ho sempre avuto dentro una gran gioia di vivere? …Io che ho sempre aiutato gli altri che siano Amici, conoscenti, o sconosciuti… Io che amo il mare, il sole, amo l’alba che attendevo ogni mattina quando uscivo con la mia barca…amo i tramonti…perché in queste cose si nasconde la vita…io che mi emoziono anche per le cose più banali…Io che credo in Dio…ed è stato proprio Lui a sorreggermi tra le sue braccia e dirmi…”non sei tu adesso…tu meriti di vivere”…Grazie Dio per la seconda vita che mi hai donato…Non ti deluderò mai più…”.

Tanti amici, che hanno letto il tuo messaggio su facebook, ti stanno dando il loro sostegno, la loro solidarietà. Ti stanno trasmettendo, tutti assieme, la loro forza, il loro amore. In modo che tu possa vincere il male e  accrescere la tua fede in Dio. Lui ti è stato vicino, Nino; ti ha preso fra le Sue braccia, lo dici tu: Lui non voleva la tua vita. Voleva che tu la continuassi a vivere, e ti ha rimandato dai tuoi cari, la tua gente, per continuare ad operare nel bene. 

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.