Home / Sport / NINO NASTASI scrive ad Antonio Foti

NINO NASTASI scrive ad Antonio Foti

CI GIUNGE UNA LETTERA DELL’ING. NINO NASTASI, GIA’ SINDACO DELLA CITTA’ DI MILAZZO DAL 2000 AL 2005, INVIATA AL CONSIGLIERE FOTI (MA ANCHE A TUTTI I CANDIDATI A SINDACO…) PER LA PUBBLICAZIONE ED UNA PIU’ AMPIA DIFFUSIONE. LO FACCIAMO CON PIACERE…

Lettera aperta al mio amico e compagno Antonio Foti

Antonio carissimo,

mi rivolgo a te che in questi ultimi anni hai rappresentato in Consiglio Comunale il fronte progressista ed ambientalista che pure esiste nella nostra Città, per avere qualche informazione su di una vicenda non secondaria nella vita politica milazzese.

Ti chiedo, che ne è dei candidati Sindaco che nei mesi scorsi si sono pubblicamente proposti con vasto sostegno di parlamentari e di liste? E’ ben vero che il rinvio delle elezioni, ma più ancora la drammatica crisi che stiamo vivendo, hanno imposto la sospensione della campagna elettorale. Ma è pur vero che dai candidati alla più prestigiosa carica cittadina è legittimo attendersi, oltre alle valutazioni sulla presente situazione, proposte per contrastare l’emergenza e per affrontare positivamente le conseguenze sociali ed economiche che già si avvistano.

Non vale la facile risposta “C’è già il Sindaco, lasciamolo lavorare”, perchè, caro Antonio, o sta lavorando bene ed allora è giusto che sia riconfermato; oppure quelli che non condividono il suo operato hanno il dovere di avanzare proposte concrete e realizzabili.

Capisco che per avanzare proposte bisogna avere delle idee, ma vabbè. Ben sappiamo che quando l’emergenza sarà finita, il ritorno alla normalità comporterà la riapertura della campagna elettorale, allora la gente chiederà ai candidati “Dove eravate quando a Milazzo c’era l’incendio? Cosa avete proposto, cosa avete fatto per contrastarlo?”

In quei giorni non basteranno Matteo, Nello, Francantonio, Tommaso, Giuseppe detto Pino, etc. etc. per convincere gli elettori a votare gli imboscati ed i disertori.

Con affetto, Nino

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.