Home / Sport / Non vedrà il 2020 CICCIO SALMERI…

Non vedrà il 2020 CICCIO SALMERI…

SI E’ SPENTO PRIMA DELL’ALBA UNO DEI RESIDENTI DEL BORGO. I FUNERALI SARANNO CELEBRATI NEL SANTUARIO DI S. FRANCESCO DI PAOLA, ALLE ORE 15 DEL 2 GENNAIO 2020.

Se ne va un altro abitante del Borgo, di quel Borgo in cui vivevano, crescevano, si conoscevano tutti i residenti. Gente autentica, umile, leale, onesta, laboriosa. Un Borgo di altri tempi, dove a prevalere, come in altre parti della nostra città, era il soprannome inteso non in senso dispregiativo, un’offesa, ma come un segno distintivo in aggiunta al nome di battesimo ed al cognome, che troppo frequentemente erano uguali in tanti abitanti nella Milazzo di allora.

Un necrologio, che purtoppo non è l’ultimo di quest’anno, ne siamo certi. Ed allora ci accorgiamo che un altro figlio di questa terra è andato via: Francesco SALMERI, di anni 82, detto “Ciccio ‘u Lustrino”, e ad annunciarlo sono i figli Silvana, Rosaria, Enzo e Roberto… E poi la foto, che toglie ogni dubbio. Sì, è proprio lui, Ciccio; il caro vecchio Ciccio che tutti conoscevano, che era benvoluto nel suo piccolo mondo che era il Borgo, e che era riuscito, con il passare del tempo, a farsi benvolere e stimare anche altrove. Gente umile, gente di altri tempi, che va via per sempre.

Ciccio non vedrà il nuovo anno. Le pagine del suo libro si sono fermate al 2019. Chissà quali sogni, quali progetti, quali speranze aveva accarezzato in fondo al suo cuore. Chissà cosa si aspettava dall’anno che fra qualche ora saluteremo. Non lo sapremo mai. Nessun saluto per il nuovo anno, tanto dolore per quello che va via e che l’ultimo giorno non ha voluto essere indulgente nei confronti di una famiglia che ha perso una persona cara, dei figli che non possono brindare con papà, di una comunità che avverte un senso di vuoto, di tristezza, di angoscia…

Ciccio rimarrà in tutti coloro che l’hanno amato. Rivedremo la sua bontà, ci sarà di conforto la sua onestà, ma non dimenticheremo il suo sguardo, quegli occhi spesso tristi, rassegnati, che arrivavano diritti al cuore e suscitavano affetto. Sono gli occhi buoni che abbiamo rivisto nella foto pubblicata sul necrologio… Sono gli occhi di Francesco SALMERI, detto Ciccio ‘u lustrino, che si sono chiusi per sempre l’ultimo giorno dell’anno, per riaprirsi in un mondo lontano. Lassù li vedremo brillare di nuovo. Ciao, Ciccio. Buon anno. Che sia veramente migliore per te, vhe andrai a vivere una vita nuova.

 

1 Commento

  1. Voglio associarmi al dolore del figlio Enzo, mio caro amico, ma anche di Silvana, Rosaria e Roberto. La perdita di una persona cara è sempre brutta, ma quando succede sotto le festività natalizie il dolore è ancora più grande. Un pensiero lo vorrei spendere per Te, Ciccio, so che non potrai leggermi, ma voglio dirti lo stesso grazie per tutte le volte che mi incoraggiavi quando mi vedevi gareggiare e soprattutto quando mi vedevi allenare e vedendomi in lontananza arrivare, ti avvicinavi sul ciglio della strada e al mio passaggio, con il tuo battito di mani mi gridavi ad alta voce: “forza Massimo!!”. Sei stato uno dei miei tifosi più accaniti e per questo la tua scomparsa, oggi mi rende ancora più triste. Riposa in pace amico mio, noi sentiremo la tua mancanza, ma tu potrai festeggiare il nuovo anno in compagnia della tua sposa, che sicuramente ti starà aspettando.
    Addio Ciccio.
    Un bacio dal tuo amico Massimo Smedile

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.