Home / Un saluto agli amici... / NUNZIA SERGENTE, IL SECONDO NATALE SENZA DI LEI…

NUNZIA SERGENTE, IL SECONDO NATALE SENZA DI LEI…

“Grazie per avermi reso la persona che sono oggi…una grande parte di me se n’è andata con te ma so che sarai sempre accanto a me … ti amerò per sempre mamma ❤️”

Così Alessandra Biondo lo scorso anno si era rivolta alla mamma su facebook… Il 15 dicembre Nunzia Sergente, moglie di Daniele Biondo, mamma di Enzo, figlia del compianto Nino Sergente, ha compiuto un anno, e fra pochi giorni è Natale. Era triste Nunzia, pensando che ancora per un anno, il terzo, papà Nino non sarebbe stato con loro, fra i suoi cari; e nonostante le indicibili sofferenze, il suo pensiero era rivolto a lui, partito improvvisamente due anni prima, nel 2015, lasciando un vuoto incolmabile… Si rammaricava, consapevole che quell’atmosfera festosa non le apparteneva. L’amore del suo adorato Daniele, l’affetto di Enzo e di Alessandra, le premure della mamma, di suo fratello, di sua sorella, dei suoi cari non riuscivano a distoglierla dalla sua più assillante preoccupazione: papà per il terzo Natale non sarà con noi. Dolore e rassegnazione nelle sue parole, e quel desiderio inspiegabile di cercare il padre, in quei momenti di sofferenza… Fino a quando è subentrata la certezza di essere lei ad andare incontro a papà, per festeggiare un Natale lontano da casa, da mamma, da Daniele, da Enzo e da Alessandra, dai suoi cari… 

Nunzia lo chiamava, parlava con lui, preannunciava il suo arrivo. Attorno a lei, vedeva bambini festosi, ma non sapeva chi fossero…

Poi, all’improvviso, Nunzia è partita…

Papà non poteva attendere, quei bambini aspettavano il suo arrivo…. e chi è rimasto qui, a piangere e a cercare una spiegazione, sa che in quegli ultimi dialoghi con papà, Nunzia stava staccandosi per sempre dalla vita terrena… Quelle parole, ripetute chissà quante volte negli ultimi giorni della sua vita, sono servite ai suoi cari per alleviare il dolore, per aiutarli nella rassegnazione, per trasmettere loro un messaggio di speranza…

E’ Alessandra che mi chiede di ricordare la sua mamma, ad un anno dalla scomparsa… Lo sto facendo a pochi giorni dal Natale, per dare un messaggio: Nunzia festeggerà il suo secondo Natale con papà… E Alessandra sa, lo ha scritto lei, che la sua mamma le sarà sempre accanto…

Per noi, cara Alessandra, la vita continua. Ma lassù è diverso, chi è partito si incontra con chi aspettava, senza pensare al tempo che è passato. Perchè lassù non esiste il tempo, non si contano i giorni, i mesi, gli anni… Lassù ci si può prendere cura di chi è rimasto solo.

Questo Alessandra lo sa, e sente che la sua mamma le è accanto, anche per questo Natale, il secondo senza di lei, il quarto senza nonno Nino…

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.