Home / Società / NUOVA VIABILITA’, IL COMUNE COMUNICA…

NUOVA VIABILITA’, IL COMUNE COMUNICA…

ROTATORIA PORTOECCO IL COMUNICATO STAMPA CON IL QUALE VENGONO CHIARITE LE MODIFICHE VIARIE IN ATTO NELLA CITTA’…

Prot. n. 626 del 10/12/2015. COMUNICATO STAMPA

Modifiche viarie in marina Garibaldi e nella cortina del porto

Con l’auspicio di migliorare la viabilità nel centro cittadino che, specie nel fine settimana diventa caotica anche per l’assenza di un numero adeguato di parcheggi, l’Amministrazione comunale ha deciso di operare delle sostanziali modifiche viarie in marina Garibaldi e nelle strade ad essa collegate, creando anche una pista ciclabile. Gli interventi, già iniziati col riposizionamento della segnaletica orizzontale e verticale, prevedono lo spostamento di aree per la sosta e nuovi sensi di marcia. Ecco il dettaglio. 1 – In Marina Garibaldi rimarranno i parcheggi a “spina di pesce” – lato mare e ad essi se ne aggiungeranno altri creati sempre a “spina di pesce” mediante un restringimento della carreggiata che diventerà – in direzione Vaccarella ad una sola corsia. Questi nuovi stalli in pratica andranno a sostituire quelli in atto esistenti dall’altra parte della strada (lato negozi) – dall’incrocio di via Cristoforo Colombo si con la via Ryolo che invece saranno invece eliminati. L’attuale dotazione di spazi per la sosta sarà implementata dalla creazione, verso il centro della carreggiata, di altri 30/35 parcheggi a cassonetto riservati esclusivamente ai residenti e ai commercianti. Anche qui resterà una corsia – sempre direzione chiesa di San Giacomo – ma lo spazio lasciato libero dalla soppressione degli stalli di sosta, adiacente il marciapiede, verrà utilizzato per creare una pista ciclabile a due corsie. Tale pista avrà un raccordo diretto con la via Cristoforo Colombo  che manterrà il collegamento Marina Garibaldi –piazza Roma per le auto, ma perderà i parcheggi sul lato sinistra (sarà autorizzata e regolarizzata la sosta solo negli stalli ricavati a destra (lato villa Vaccarino), in quanto la parte sinistra della carreggiata ospiterà la pista ciclabile. In buona sostanza, in bici si potrà scendere da piazza Roma e poi attraverso vico Zirilli – che sarà totalmente interdetto alle auto – si potrà raggiungere direttamente il Lungomare e proseguire sino al centro cittadino utilizzando l’altra area dedicata.

2 – Confermato il collegamento tra piazza San Papino e piazza Roma. Il tratto di strada che unisce le due rotatorie saranno percorribili in entrambi i sensi di marcia. Da San Papino si potrà scendere verso la rotatoria di Piazza Roma – attraverso via Pistorio – e poi salire a sinistra verso il Castello o svoltare a destra lungo la via Umberto I.

Altre novità riguardano la cortina del porto, dove la viabilità in pratica sarà rivoluzionata.

3 – Dopo aver già attuato il doppio senso di marcia della via Birago – la strada adiacente i Molini Lo Presti – sarà invertito il senso di marcia delle vie Siro Brigiano e San Giovanni. Ciò determinerà la possibilità per gli automobilisti provenienti dall’asse viario di proseguire, usciti da piazza 25 Aprile, di raggiungere direttamente la rotatoria di via dei Mille, in  modo diretto, attraversando gli incroci di via M. Scala, via Bertè e via G. Rizzo.
Di contro chi dal centro cittadino dovrà immettersi nell’asse viario, potrà farlo dalla via Siro Brigiano, raggiungendo a quel punto agevolmente l’incrocio dove è ubicato il Bar Savoia e quindi attraverso piazza 25 Aprile, si ritroverà nella strada a scorrimento veloce che conduce all’autostrada (*)

Infine sarà anche invertito il senso di marcia della via Col. Bertè: gli automobilisti potranno percorrerla da piazza Sacro Cuore sino all’incrocio con la via M. Regis. Una decisione scaturita dalla necessità di alleggerire il traffico nella parallela via Giorgio Rizzo.

 L’ufficio  Stampa

COMMENTO: Solo un appunto, con riferimento a quanto segnato con (*), ossia l’accesso sull’asse viario. Vorremmo ricordare che giungendo al termine della Siro Brigiano le auto, una volta invertito il senso di marcia, si troverebbero all’incrocio con la via Col. Magistri, e costrette a svoltare a sinistra, per rispettare il senso di marcia. A meno che non sia offerta la possibilità a chi deve immettersi in piazza XXV Aprile e parcheggiare di poter contare su una corsia preferenziale (che ci auguriamo essere sempre sgombra) a destra, per ruotare in senso antiorario attorno alla piazza e guadagnare l’accesso sull’asse viario. Ma non sarebbe stato più agevole segnalare l’autostrada e l’asse viario già all’incrocio con via Cap. Massimo Scala? Si tratta solo di un commento, probabilmente il comunicato non lo chiarisce… In quanto alla discesa nel porto, direttamente dall’asse viario… meglio la Ten. Minniti, per non immettere un flusso continuo in una rotatoria che di flussi ne sopporta già quattro. Il quinto, quello proveniente dalla via San Giovanni, potrebbe causare il collasso e la paralisi! 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.