Home / Comunicati / NUOVI POSTI DI LAVORO CON I PARCHEGGI A PAGAMENTO!
Italpane

NUOVI POSTI DI LAVORO CON I PARCHEGGI A PAGAMENTO!

BIG BANGUN COMUNICATO STAMPA  DELL’ASS. BIG BANG, CHE INVITA A PRENDERE DECISIONI CORAGGIOSE

 

Associazione Politico-Culturale BIG BANG Milazzo

Comunicato Stampa

Eccoci di nuovo alla solita pantomima della gestione dei parcheggi a pagamento. Ormai anni di pessime gestioni delle strisce blu, legate anche a scadenti questioni politico elettorali, ci devono insegnare che non si può più pensare di risolvere un atavico problema occupazionale (che magari in 15 anni avrebbe potuto avere qualche altra soluzione, a cominciare dalla creazione di una cooperativa da parte degli stessi lavoratori) con l’istituzione di quasi 1000 parcheggi a pagamento in una città di 32.000 abitanti compresi anziani e bambini. I parcheggi a pagamento sono utilissimi nelle zone centrali e in prossimità di alcune attività o uffici e vengono abbastanza utilizzati anche nei mesi estivi. Ma non possiamo tacere che in alcune zone della città si vedono delle lande desolate dipinte di blu, p. es. Piazza De Andrè o Via Giorgio Rizzo alta o parte della Via XX Settembre o Vaccarella. E appunto per questo non è possibile che ogni 6 mesi la cooperativa di turno lasci la gestione di un servizio in parte utilissimo perché non riesce a sopportare i costi di una operazione spropositata, operazione che a volte ha dato l’impressione di essere una cortesia per l’amministrazione del momento che doveva liquidare la questione dei lavoratori. E continuando così tra 6 mesi, forse, ripartirà il servizio, dopo gare, ricorsi e intoppi vari, e, magari, dopo 6 mesi si interromperà di nuovo perché il gestore non ce la fa a sopportare i costi. Bisogna avere il coraggio di risolvere il problema alla radice senza ipocrisie e senza inseguire consensi elettorali, cercando di dare, in primis, un servizio alla città! Senza trascurare l’importante esigenza di migliorare il servizio di trasporto pubblico, solo come esempio si potrebbe pensare di istituire i parcheggi a pagamento, per tutto l’anno, nelle zone centrali (porto, comune, Piano Baele, parte di Via Umberto I, zona ASP) con l’istituzione delle macchinette per il rilascio del ticket, lasciando le altre zone, attualmente occupate dalle strisce blu, a disco orario di due ore; queste stesse zone potrebbero essere utilizzate come parcheggi a pagamento nei mesi estivi in cui l’afflusso di turisti o comunque visitatori della città è notevolmente maggiore. La gestione di questo servizio potrebbe avvenire, sempre se ci fossero i presupposti normativi, in house per il comune e comunque cercando una formula che coinvolga in qualche modo gli ex operai della Galileo, i quali potrebbero essere occupati magari a rotazione per alcuni mesi all’anno; cosa che d’altronde avviene nei fatti da diverso tempo! Augurandoci tutti che trovino un’occupazione più stabile dopo tanti anni di incertezze e di false promesse.

 

Milazzo 18.09.2015 – Associazione BIG BANG Milazzo

 

 

Rispondi