Home / Sport / PALLAVOLO, “MEMORIAL ING. FRANCO BRUNO”, E SIAMO A VENTI EDIZIONI!

PALLAVOLO, “MEMORIAL ING. FRANCO BRUNO”, E SIAMO A VENTI EDIZIONI!

IL LICEO IMPALLOMENI SI E’ AGGIUDICATO IL TROFEO, AVENDO AVUTO LA MEGLIO SUL MAJORANA E SUL LEONARDO DA VINCI.

Anche quest’anno il campo ginnico dell’Istituto Tecnologico “E. Majorana” di Milazzo ha ospitato il “Memorial Ing. Franco Bruno”: un torneo interscolastico di pallavolo, e giunto con questa alla ventesima edizione, dedicato alla memoria di un insigne milazzese, docente dell’Istituto, mai dimenticato, e mecenate dello sport per i giovani, venuto a mancare nel 1980. Tra le mura dell’Industriale si conserva intatta la memoria e l’impronta indelebile di umanità, lasciata dal passaggio di Franco Bruno in quella scuola. Una scuola che lo vide insegnare per lunghi anni e promuovere, al suo interno, la pratica sportiva come strumento di crescita morale delle giovani generazioni. Ma l’attività di promozione non si esauriva all’interno delle mura scolastiche, bensì proseguiva anche, e soprattutto, fuori: infatti, a lui si deve, tra le altre cose, la realizzazione di quel Palazzetto dello Sport di via Tukory, ancora oggi punto di riferimento per i ragazzi che si dedicano alla pallavolo agonistica. “Una volta a Milazzo lo sport si faceva solo nell’Atrio del Carmine, quindi all’aperto, con i relativi inconvenienti in caso di intemperie” ha ricordato il prof. Filippo Russo, presente all’iniziativa per commemorare il collega. “Franco Bruno – ha aggiunto – ha dato il là perché lo sport assumesse una dimensione più evoluta nella nostra città. Egli era un uomo buono, un grande professore e un amico. Un uomo di sport nel senso ‘decoubertiano’ del termine: lo sport inteso come elemento che affratella, migliora, unisce” il profilo tracciato dall’insegnante.

La vera anima della manifestazione è stata, come sempre, l’avv. Elvira Sibilla, moglie dell’ing. Franco Bruno. “Ogni anno il torneo è reso possibile grazie ad una persona straordinaria, in grado di trasmettere la linfa, la vitalità e l’energia indispensabili per la buona riuscita del torneo” mi confida il prof. Pippo Geraci, riferendosi proprio a lei. Commossa per la dedizione e l’affetto di tanti colleghi ed ex alunni del marito, l’avv. Sibilla ha ringraziato i partecipanti e gli organizzatori per “il cuore pieno di umanità e di memoria” con cui hanno dato vita alla ricorrenza. “Sono passati trentotto anni da quando Franco non c’è più – le sue parole -. Se l’emozione è ancora tangibile, ci sarà un significato: egli ha lasciato un segno, accompagnando le nostre vite. La memoria è una ricchezza per il futuro di tutti, la sconfitta più grande è dimenticare. Spero che Franco possa continuare ad essere un esempio per molti”.

La competizione, nata sotto gli auspici dei docenti di Scienze motorie dell’Istituto (Mauro Cavallaro, Giuseppe Del Bono, Pippo Geraci, Sergio Minniti, Cristina Sommella), nell’ambito della “Festa dello Sport”, si è svolta sotto il patrocinio del Dirigente scolastico, prof. Stello Vadalà, e del Comitato Provinciale della Libertas (sezione di Messina), presieduto dal prof. Sergio Minniti (che ha fornito anche le maglie tricolore ai giocatori).

Tre squadre, a composizione mista, maschile e femminile, in rappresentanza ognuna di una scuola diversa, si sono fronteggiate con determinazione ed entusiasmo agonistico: la formazione del Liceo “G.B. Impallomeni”, guidata dai professori Antonio Farina e Mario Calì, si è aggiudicata il primo gradino del podio, dopo una finale agguerrita contro i padroni di casa del “Majorana”, allenati dal prof. Mauro Cavallaro. Terzo posto per il Commerciale “L. da Vinci”, supportato tecnicamente dai docenti Gabriella Barresi e Mauro Maccotta.

Una formula insolita ma vincente – il pensiero del prof. Giuseppe Del Bono -, perché aggrega i sessi e si svolge all’aria aperta, riportandoci indietro agli anni ’60, quando bastava una cordicella o un cancello per improvvisare una partita di pallavolo per la strada”.

L’assessore allo Sport del Comune di Milazzo, nonché docente del “Majorana”, prof. Giuseppe Crisafulli, rendendo testimonianza, assieme all’assessore Giovanni Di Bella (Politiche sociali), dell’impegno di Franco Bruno per la gioventù milazzese, ha auspicato che in futuro lo stesso torneo possa disputarsi anche in contesti extrascolastici.

A tal proposito, il prof. Geraci ha annunciato: “Stiamo pensando di organizzare una competizione di basket e di pallavolo al Palazzetto dello Sport di via Tukory, della durata di due giorni, il 18 e il 19 febbraio (data del compleanno di Franco Bruno). Dovrà essere un momento di agonismo aperto a tutti, senza distinzioni, basato sul ‘fair play’. Prima, però, vorremmo costituire un comitato, col supporto delle varie associazioni del territorio, per chiedere un tavolo organizzativo più ampio; con lo scopo di facilitare le attività sportive a Milazzo, riprendendo, così, lo spirito che animava Franco Bruno. Egli ha sempre voluto creare per i ragazzi opportunità e modelli educativi sani. La sua opera – e la sua ‘speciale normalità’ – continuano ad illuminare il nostro cammino”.

Non ho avuto il piacere di conoscere il collega – l’intervento del preside Vadalà al momento delle premiazioni -, ma percepisco comunque una grande umanità che gli ha consentito, a distanza di vent’anni, di essere ancora qui insieme a noi. Un grande esempio che ognuno dovrebbe riuscire a custodire dentro”.

A seguire, in ordine di classifica, l’elenco degli alunni protagonisti del torneo.

Polo Liceale “G.B. Impallomeni”:

Elena Merrina; Gaetano La Cava; Chiara Napoli; Chiara Formica; Giulia Merrina; Alice Maccotta; Arianna Cernuto; Irene Pirrone; Elena Riggi; Cristina Manzo; Manuel Maisano; Francesco Milone; Alberto Lo Presti; Marco Grasso; Andrea Grasso; Gianfranco Zirilli.

ITT “E. Majorana”:

Francesco Andaloro; Alessio Maccotta; Luca Picciolo; Francesco Billa; Marco Sidoti; Jonathan Maiorana; Emmanuel Ndoka; Claudia La Fauci; Valeria Oteri; Stefania Fleres; Angela Milazzo; Rosamaria Imperiale; Siria Impellizzeri.

ITET “L. da Vinci”:

Letizia Aricò; Roberto Gullo; Michelle Barbera; Chiara Vitalizio; Marianna De Luca; Giorgio Sulfaro; IliardaDizdari; Giulia Cusumano; Fabio Caporal.

Francesco D’Amico

Rispondi