Home / Società / PARCO: FINALMENTE! VIA COSENZ: UN CASINO!
Italpane

PARCO: FINALMENTE! VIA COSENZ: UN CASINO!

27 nov, 2015 017 COSENZLE TRANSENNE SONO SCOMPARSE. GRAZIE AL CIELO (E ALLE NOSTRE CONTINUE SOLLECITAZIONI). MA CHI CI CHIARISCE COSA STA ACCADENDO IN VIA COSENZ?

Dobbiamo stappare una bottiglia di spumante…ma anche una gassosa andrebbe bene. Di quella con la pallina! Motivo? finalmente abbiamo fatto un altro gol! Chi la dura…, la vince ! Che questo motto sia di altri tempi poco importa; ma solo per casi del genere, è sempre attuale. Il risultato è quello che conta. A Parco, al famigerato incrocio transennato, si circola liberamente. Era ora… Ma ci sono altri problemi che rimangono. Siamo certi che piano piano verranno risolti. Peccato che certe operazioni non siano abbastanza chiare, al punto che i cittadini rimangono perplessi, e da parte di chi le mette in atto non c’è una puntuale informazione. Eppure potrebbe servire a rendere meno veemente l’attacco contro chi decide, dispone, realizza o ha il compito di amministrare, cari signori! Prendiamo ad esempio la Via Cosenz, nel tratto che dal Liceo porta a via del Marinaio. Questa strada, vista da ovest, come nella foto, mette in mostra una nuova livrea. Stalli per parcheggio appena tracciati e autovetture allineate e coperte; anche quella che arriva nell’area riservata allo STOP (peccato non tanto veniale, che costringe chi deve svoltare a mettersi al centro della strada…). Per il resto, tutto OK, abituati come eravamo alle auto da parcheggiare parallelamente al marciapiede, e con le indicazioni di inizio e fine parcheggio inesistenti! La nota “stonata” è proprio quella sosta chiaramente indicata: ricordiamo che prima tutto era demandato al buon senso, poichè nel doppio senso di marcia, due veicoli procedenti in senso opposto avrebbero avuto possibilità di transitare, solo perchè le auto occupavano gli spazi sul marciapiede costringendo i pedoni a camminare in strada! Quindi siamo perplessi e ci chiediamo: 1) Tracceranno anche gli stalli sul lato destro (come da foto mostrata) in atto inesistente, per cui le auto attualmente in sosta sono da verbalizzare per il fatto che, quasi tutte, per metà invadono il marciapiedi? 2) L’intento è quello di vietare la sosta a destra (o a sinistra del senso di marcia levante/ponente) restituendo il passaggio ai pedoni? Si osserva che al momento nessun cartello di divieto di sosta esiste su tutta la Via Cosenz, dalla Risorgimento fino a Ponente. A causa di questa incompletezza, non è dato sapere, nè intuire, se la volontà dell’Amministrazione sia quella di creare il senso unico sulla Via Cosenz con direzione  est/ovest e per contro, invertire qualche altra via con senso inverso ovest/est….ad esempio la Via Regis? Guardando sempre la foto, notiamo che lo STOP occupa solo metà carreggiata, quindi si presume che il senso unico sia da scartare. E le auto sul marciapiede? Vuoi vedere che eliminando la sosta diranno che a pochi metri esiste un parcheggio, utilizzato solo in estate da chi va a mare? Solo il terno non azzecchiamo noi! E ancora non hanno realizzato le strisce di parcheggio sulla parallela via Regis, dalla via Maio Mariano fino al Macello… Poi ci sarà da ridere anche lì: manderanno le auto a parcheggiare in via Missori, dove esiste un altro spiazzo per la sosta! Intanto le auto continuano a circolare facendo a testa o croce per avere la precedenza. Ma a chi decide, dispone, realizza o ha il compito di amministrare interessa tutto questo? Ai cittadini sì. E non sono contenti che si facciano tutte queste elucubrazioni e non dare chiarezza da subito, o sempre chi decide, dispone, realizza o ha il compito di amministrare si affidi al “testa o croce” a danno degli utenti. E questo è veramente scandaloso.

1 Commento

  1. vivo proprio nel tratto di via cosenz tra la risorgimento e ponente. ci riempiamo la bocca di PARCHEGGI e poi…all’inizio della via cosenz ce ne sono ben DUE! eppure, le auto stanno sui marciapiedi. ancora: nonostante la segnaletica orizzontale per il posteggio delle auto, c’è chi mette la propria in tutto il marciapiede. così, tutti siamo costretti a scendere sulla strada a piedi; compresi i bambini, le mamme, gli anziani. vorrei far notare che tutti i giorni, almeno due volte al giorno, c’è una famiglia composta da due signori piuttosto anziani e la loro figlia cieca. sono costretti a camminare sull’asfalto perchè c’è chi mette l’auto rasente il muro!!! poi ci sono insegnanti del liceo (e della media) che mettono la propria auto sull’incrocio..è il caos! se a questo disagio aggiungiamo tutti quelli che, alle 8 e alle 13, devono accompagnare i figli davanti il cancello della scuola…è un’incredibile baraonda di rumore e confusione. faccio una proposta (ma non è la prima volta): sarebbe utile obbligare gli autobus e le auto dei genitori degli alunni a posteggiare davanti il tiro a segno (mi rendo conto, però, che se i genitori e gli alunni devono fare 200 metri a piedi…oh mamma!!!); obbligare il senso unico sulla via cosenz in direzione ponente; mettere i divieti di sosta sul lato scuola. ma, soprattutto, andrebbe fatta VIGILANZA municipale…ma sul serio!!!

Rispondi