Home / Comunicati / PERCHE’ NON PORTARE I MEGA YACHT AL MOLO MARULLO?

PERCHE’ NON PORTARE I MEGA YACHT AL MOLO MARULLO?

COMUNICATO DEL COMITATO GRANDE PORTO

Il molo Marullo è stato a partire dalla sua nascita il molo commerciale del porto di Milazzo. In seguito ad  un finanziamento di 50 miliardi delle vecchie lire elargito dalla Regione siciliana è passato da molo commerciale a molo turistico.

Per assolvere tale compito è stato opportunamente attrezzato dotandolo di tutti gli accorgimenti necessari. Pertanto è stato ampliato con blocchi di cemento vuoti, con bitte di ormeggio di dimensioni ridotte, con appositi marciapiedi pedonali, con colonnine per il rifornimento di acqua e luce poste a 40 mt circa di distanza per tutta la lunghezza del molo, dotato alla fine dello stesso di una stazione di bunkeraggio in modo da soddisfare le esigenze di  35/40 mega yachts ormeggiati in andana.

Situato nel cuore della città ed in posizione strategica rispetto alle isole Eolie è stato varie volte attenzionato dalle grosse società di charter che ne hanno fatto richiesta per utilizzarlo come porto hub ai nostri amministratori comunali impossibilitati a dare una risposta positiva essendo in gran parte occupato da un porticciolo privato.

Essendo prossima la scadenza della concessione del molo Marullo agli attuali gestori (dicembre 2020) l’occasione è propizia per riprendere i contatti con le società di charter (Louise Intersicilia srl ultima richiedente in ordine di tempo) per utilizzare il molo in modo ottimale nel campo del diportismo, facendogli fare un salto di qualità, con notevole vantaggio dell’economia della città.

Per fare ciò è necessario che l’Autorità portuale non rinnovi la concessione del molo Marullo ai privati, ponendo fine ad una situazione paradossale che esiste solo nel porto di Milazzo, restituendola struttura alla cittadinanza.

Noi del Comitato Grande Porto abbiamo fatto presente alle Autorità competenti che il nostro bacino portuale è rimasto nelle stesse condizioni in cui si trovava al momento della concessione.

Essendo il traffico marittimo cresciuto in modo esponenziale i parametri di sicurezza si sono alquanto ridotti. Inoltre è ingiusto utilizzare il molo Marullo con un apporto economico tutto a vantaggio dei privati. Pertanto invitiamo gli Enti interessati a non rinnovare agli attuali beneficiari la concessione che andrà a scadere alla fine dell’anno in corso.

Milazzo (ME), 13.11.2020

Com.te Sciotto Mario

 

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.