Home / Società / PERICOLOSISSIMO!!! IL TONO E’ AL BUIO!
Italpane

PERICOLOSISSIMO!!! IL TONO E’ AL BUIO!

auto incidentataUNA SEGNALAZIONE MOLTO PREOCCUPATA DEI RESIDENTI, CHE GIRIAMO ALLA DITTA CHE SI OCCUPA DELLA MANUTENZIONE. IN PIU’ UN OSTACOLO SULLA CARREGGIATA, PRIMA DI GIUNGERE ALLA ‘NGONIA!

Il TONO è al buio! Un accorato grido d’allarme, perchè si rischiano paurosi incidenti stradali che potrebbero causare anche incolpevoli vittime! Non una semplice telefonata, ma diverse! Non una lettera, ma parecchi messaggi. Noi di TERMINAL come se fossimo l’unica fonte in grado di far giungere fino al palazzo il messaggio dei residenti, ma non solo loro: anche gli automobilisti sono preoccupati, e la loro preoccupazione è pari a quella dei residenti, costretti purtroppo a moltiplicare le loro precauzioni quando, proprio nelle ore serali, devono attraversare al buio per deporre nel cassonetto dei rifiuti il sacchetto, con il rischio di essere investiti in pieno dai veicoli che, nonostante la mancanza di luci artificiali, non esitano a tenere una velocità non particolarmente moderata! Fra le segnalazioni intervenute da parte dei residenti del Tono, ne vogliamo evidenziare un’altra: una sporgenza in mezzo alla carreggiata, proprio all’incrocio con via delle Magnolie! Una insolita occupazione della sede stradale che, posizionata sul lato destro della carreggiata, e quindi nel senso di marcia verso la ‘Ngonia, costituisce un  ostacolo per i veicoli che, naturalmente, tengono la loro destra! Un altro degli aborti di cui è ricca la progettazione delle opere pubbliche cittadine! Siccome i lavori non sono stati ancora ultimati, non sarebbe sbagliato intervenire e fare correggere l’obbrobrio che desta preoccupazione e potrebbe causare anche vittime! In ogni caso, la segnalazione rimarrà sul sito web e nella pagina di TERMINAL, come atto d’accusa in caso di incidente stradale! Come prova inconfutabile che il pericolo era stato rilevato ed era stato richiesto di intervenire per tutelare la pubblica incolumità! Chi non lo ha fatto, si deve assumere le sue responsabilità! 

Rispondi