Home / Sport / “Politici, fosse per me vi farei salire come questo cartello!”

“Politici, fosse per me vi farei salire come questo cartello!”

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Caro direttore, ho sperato che dopo la pubblicazione dell’articolo, in chiave satirica, del cartello ancora a terra, all’angolo fra via Bertè e via Ettore Celi,  qualcuno del Comune, mosso a compassione, lo potesse mettere sull’apposito palo. Come giustamente avete scritto, “Ancora non ha imparato a salire da solo”!

Ebbene, fino ad oggi nessuno si è visto. Non esiste compassione, ma nemmeno vergogna. Non parlo dei dipendenti, che comunque devono soltanto eseguire ordini, ma dei politici. E non metto sul banco degli imputati quelli della maggioranza, ormai ben pochi, ma tutti, indistintamente, perchè hanno dimostrato che non hanno a cuore le sorti della loro città. Se ne fossero andati a casa alla scadenza naturale del mandato, avremmo una nuova amministrazione; ma la proroga per la pandemia che ha colpito l’Italia li ha lasciati tutti lì, maggioranza ed opposizione, per grazia ricevuta ma non meritata.

Non voglio andare oltre, spero solo che, come quel cartello torni al suo posto, e tante altre cose vengano fatte in questi mesi. Cose all’ordine del giorno. Mi viene da dire, cari politici, che se dipendesse da me, vi farei SALIRE così come voi avete fatto SALIRE quel cartello sul palo.

Vi lascerei a terra, per sempre.

Ringrazio per lo spazio, e spero nella pubblicazione.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.