Home / Musica / RICORDANDO CARMELO GITTO, IL 4 SUL LUNGOMARE
Italpane

RICORDANDO CARMELO GITTO, IL 4 SUL LUNGOMARE

carmelo gittoUNO SPETTACOLO DELL’ASSOCIAZIONE TEATRALE BORGO ANTICO, IN MEMORIA DELL’ARTISTA RECENTEMENTE SCOMPARSO…

Carmelo Gitto sarà il protagonista indiscusso della serata, in questa festa di Santo Stefano. L’associazione teatrale BORGO ANTICO presenterà infatti un concerto dedicato a lui, UNA VITA CON LA MUSICA, LA MUSICA COME VITA. Ne ricordo uno simile, molti anni fa: era scomparso da poco un grande della musica leggera, LUCIO BATTISTI, e sull’onda dell’emotività e del dolore si volle ricordarlo. Erano presenti tutti coloro che avevano interpretato le sue canzoni, in una serata all’insegna della grande musica. Si fa sempre così, quando un artista va via… Ma non deve essere solo un episodio, così come tutti i concerti in memoria sono stati. Il tempo che passa e affievolisce i ricordi, gli impegni di qualcuno, qualche contrattempo dell’ultimo minuto… e allora chi viene dopo di noi non sarà in grado di conoscere il patrimonio musicale che l’artista scomparso ha lasciato. Sì, è vero che ci saranno le musiche, le foto, i filmati, le testimonianze…. e poi? Quanti anni dureranno? E soprattutto chi si impegnerà a portare avanti un appuntamento che chi ama la musica o chi ha amato l’artista continuerà a gradire? Ecco… limitazioni delle quali si deve tenere conto; problematiche che affioreranno con il passare del tempo. Non sarà così con CARMELO GITTO, e chi lo ricorderà, tramite le sue canzoni, le sue musiche, le sue note sa già che quello di venerdì sera sul Lungomare a Milazzo è solo il primo di un ciclo annuale di impegni per non dimenticare UNO DI LORO, UNO DI NOI. Ci saranno Enzo Paci, Orazio Carnazzo, Dario Cinquerrui, Salvatore Lamberti, Claudio Paci, Giacomo Parisi, Leandro Picciolo, Alessia Pitali, Peppe Russo, Roberto Scolaro, Ylenia Aquilone, Lycia Rotina, Santina Carcione, Nilgun Onart, Tina Berenato a mantenere la promessa. E ci sarà Milazzo, la sua gente, la sua generazione e la successiva ad ascoltare. La musica di Carmelo Gitto, fondatore dei TABERNA MYLAENSIS, è la musica della Sicilia, è la musica che rimane nel sangue, è la musica che salta l’appartenenza alla nostra terra… Ed allora la continuità è garantita! Sarebbe come tradire la nostra Sicilia. E loro, gli amici che canteranno lui e per lui, non lo faranno mai! Loro sono SICILIANI, fieri, orgogliosi, sinceri! Carmelo GITTO è in mezzo a noi!     

Rispondi