Home / Un saluto agli amici... / RICORDO DI NUMA, SCOMPARSO IL 16 SETTEMBRE DI TANTI ANNI FA…
Italpane

RICORDO DI NUMA, SCOMPARSO IL 16 SETTEMBRE DI TANTI ANNI FA…

numa dueUN PENSIERO COMMOSSO SCRITTO DA NINO REPICI, CHE SARA’ PUBBLICATO NELLA SECONDA PARTE DI “DALLA SENA IN POI…”

Me li ricordo ancora quei fiori, che dipingevi come fossero “Picasso”, ed il tuo “bazar” nel centro di Milazzo, punto d’incontro, cenacolo, raccolta. Erano gli anni degli scarafaggi, i colletti alti sulle giacche, i pantaloni a tubo e gli stivaletti, capelli lunghi come marchio, simbolo e prova, era quello il tempo delle “lamette”.         
Ci trovavamo per la “vasca” giovani giganti in sella alla “marina”,
e poi nel magazzino per le prove dell’happening in debutto al cinema teatro “Trifiletti”. A sedici anni tutto è permesso, tutto è totale, non c’è risparmio, niente ricette. sul tavolato, fra le sigarette, il primo amore che mi raggiunge e si consuma in fretta. Come ti penso, come ti sento, caro amico così tanto lontano, avrei voluto ancora godere il tuo spirito, la passione, forse non completamente autentica, ma piena di suggestione.    
Se ci ripenso è più presente, il sentimento tenuto al caldo nella memoria, così al riparo dalla vicinanza, che spesso logora, cambia, peggiora. Avrei voluto forse, ma ormai non posso, ma tanto mi resta e tanto mi tengo.

Rispondi