Home / Di tutto un pò / A RISCHIO L’INCOLUMITA’ DEI PEDONI
Italpane

A RISCHIO L’INCOLUMITA’ DEI PEDONI

ACCADE IN VIA MONTECASTRO, STRADINA CHE PORTA A PIAZZA IMMACOLATA, A MILAZZO. 

Una pavimentazione pericolosa per chi su di essa deve muoversi, realizzata oltre venti anni fa. E nel corso di questi anni mai nessuno ha osato protestare! Probabilmente nessuno lo ha fatto perchè si era più giovani, nessuno ci faceva caso, l’equilibrio nel corso della deambulazione era più stabile. Ma oggi a protestare sono proprio i residenti di quella stradina che collega la salita verso il Castello con la piazza dell’Immacolata e la chiesa omonima. Persone avanti negli anni, non c’è stato un ricambio generazione in quella zona di Milazzo, quindi percorrere quella strada solo per compiere pochi metri, o per andare in chiesa è un tormento, una scommessa con loro stessi. La strada presenta molte buche, per la mancanza delle pietre (sì, proprio pietre!) posizionate lì per realizzare la pavimentazione. Qualcuno ha voluto così, in anni di benessere e di spese folli, quando c’erano i bilanci in ordine e denaro in quantità; ha voluto le pietre, meglio se aguzze e sconnesse, per ricordare (a chi, visto che erano tutti morti?) i vicoli di oltre un secolo prima! Assurdità rese possibili senza pensare al futuro, senza pensare che il tempo sarebbe passato impietoso anche per i residenti, per i quali è stato previsto, per muoversi più agevolmente, un marciapiede di poco meno di mezzo metro. Un percorso per equilibristi, ma i pali della pubblica illuminazione, posti proprio su quel marciapiede costringono, oggi come ieri, i pedoni a salire e scendere, mettendo a rischio la loro incolumità. Questo discorso vale per i residenti, ovviamente, che sollevano il problema e lo sottopongono, con l’invio di alcune foto, a noi di TERMINAL.  Ma gli altri? Quelli che si recano in chiesa con l’auto, quelli che partecipano ai matrimoni o alle funzioni religiose?La strada è talmente sconnessa che mette a rischio anche le ruote delle autovetture, ci dice un residente, quindi sono tanti ormai che salgono dalla … discesa, proprio dal senso unico, che non è mai osservato! Nessuno protesta, ormai lo sanno tutti! Se vedeste certe invitate con i tacchi a spillo! Per loro è un’impresa muoversi su queste pietre! Il rischio di prendere storte è sempre in agguato!!!“. Ma c’è di più, ci dice una signora che abita in via Montecastro: “La strada è così stretta che qualsiasi sosta è a rischio! E se chi passa con un’altra macchina non sta attento, rischia di rompere lo specchietto retrovisore dell’auto parcheggiata!“. In quanto alla piazza, qualcuno che ha a cuore le sue sorti, con quelle della chiesa, assieme alla chiesetta di San Rocco e della scalinata, vorrebbe che noi scrivessimo qualcosa denunciando il degrado, l’abbandono, lo scempio notturno. Gli promettiamo di interessarci dell’argomento. In un prossimo nostro reportage su TERMINAL. Ma ci auguriamo che qualcuno dei nostri “colleghi” ci anticipi, dando maggiore visibilità alla denuncia!

Rispondi