Home / Satira / SALUTI DA MILAZZO – VACCARELLA: FONTANELLA CON “LIPPO”

SALUTI DA MILAZZO – VACCARELLA: FONTANELLA CON “LIPPO”

fontanella mezzalunaSEGNALAZIONI CHE ARRIVANO AL GIORNALE DAI CITTADINI INFURIATI. MA NOI USIAMO LA SATIRA… E QUALCHE VOLTA ANCHE LA COMICITA’…

Ricordate le cartoline? Quella che oggi non manda più nessuno, perchè sembrano inutili? Per chi non le ricorda, spieghiamo che si trattava di foto della località, molto belle e molto suggestive. Ricordarsi di chi era rimasto a casa quando si era in vacanza o fuori per un motivo qualsiasi (spesso militari) significava soprattutto spedire una cartolina, che arrivava (quando arrivava…) qualche volta anche dopo il ritorno di chi l’aveva spedita. Cartolina, francobollo, saluti, e spesso qualche dedica tipo “A Milazzo andai, a te pensai, questo ricordo ti mandai…“. Insomma, un pensiero. A proposito di Milazzo e di cartoline, risulta che qualche amico voglia ristampare, mettendole in vendita certo di incassare cifre notevoli, le cartoline della città; non tanto quelle storiche, con la Grotta di Polifemo, o la Pineta, o la Silvanetta, ma altre ancora, con il nuovo porto, le rotatorie dall’alto, il monumento a Piazza Roma senza gabbia (i maligni dicono che l’avessero messa per evitare la fuga dell’uccello…), il Castello con il ripetitore, Monte Trino e la selva di antenne, la Montecatini prima che sia troppo tardi, e fra le bellezze anche una fontana, che molti conoscono e sanno che è ubicata a Vaccarella. Le didascalie sono importanti: proprio questa fontanella, della quale offriamo la foto in anteprima, porterà scritto “Vaccarella, fontanella con lippo“. Non tutti sanno cosa sia il lippo, che non è il singolare di Marcello allenatore della Juventus e della Nazionale, qualche anno fa. Nulla di grave. Per scoprirlo verranno a Milazzo, e il rilancio del turismo è assicurato… L’amico che ha mandato il suo commento amaro per sfogare la sua rabbia (eccolo qui, qualora non ci crediate: Dopo numerosissime segnalazioni fatte agli organi preposti, per il pantano che si veniva a creare nella piazzetta di Mezzaluna dove numerosissime persone si sono accidentate per la proliferazione del famoso “Lippu”, causato da due fattori risolvibili con pochi centinaia di euro, si è pensato di risolvere il problema in maniera “semplice”, chiudendo la fontana definitivamente. Purtroppo però non si sono accorti o hanno fatto finta di non accorgersi che, una delle due cause ancora persiste: si tratterebbe di una perdita del tubo all’interno della colonnina che versa giornalmente centinaia di litri di acqua, causando sempre il ristagno a terra del prezioso liquido) è servito. Il LIPPO è un elemento prezioso, guai a trascurarlo. Lippo c’era nelle famose gebbie, lippo c’era sugli scogli del lungomare, e lippo c’è anche a Vaccarella, accanto alla fontana. Visto che mancano le gebbie e gli scogli, e visto che noi siamo per la tutela del patrimonio (qualsiasi) della città, perchè fare perdere anche questo LIPPO? Dai, che con le nuove cartoline in tutto il mondo conosceranno il lippo. E di riflesso anche Milazzo, patria del lippo. Anzi, nessuno esclude che altro “lippo” possa nascere in altri posti. Bisogna fare attenzione però, perchè con il “lippo” si “scìllica”…. e se sbatti con la testa, ti puoi fare un “bùmbulo”! 

Rispondi