Home / Eventi / SCUOLA MEDIA “LUIGI RIZZO”: INCONTRO CON 50 ANNI DI STORIA

SCUOLA MEDIA “LUIGI RIZZO”: INCONTRO CON 50 ANNI DI STORIA

scuola mediaLA MOSTRA FOTOGRAFICA SARA’ UN’OCCASIONE PER RIVIVERE TANTE EMOZIONI…

Conto alla rovescia, anzi ci siamo già! Sì, perchè siamo entrati nella settimana cruciale, e venerdì 23 ottobre è proprio dietro l’angolo! Ed ecco che una città intera, cresciuta per tre anni fra i banchi della Scuola Media Luigi Rizzo, rivivrà nelle foto dell’epoca (pubblichiamo quella della 3^ B del 1965/66, con molti volti noti di amici che oggi hanno superato i 60 anni…), con commozione, gli episodi dell’adolescenza, le interrogazioni, i volti degli insegnanti, i rimproveri e le lodi, le pagelle scolastiche, le ore di religione, le partite di pallavolo, il compito in classe, le uscite precipitose al suono della campana, la ricreazione. Cinquant’anni di storia vissuta in quell’edificio di Via Risorgimento, che sostituì, grazie al progetto redatto dall’ing. Aniello D’Amico, e grazie alla solerzie ed alla professionalità della ditta Costruzioni Coppolino Carmelo, la vecchia scuola dell’atrio del Carmine, nel cuore della Milazzo antica. La scelta di individuare il nuovo complesso non fu casuale: la direttrice di marcia nord/sud, su quella strada che era stata prevista dal Piano regolatore Cumbo Borgia e redatto definitivamente dall’ing. Savoja, fra il 1919 e 1920,  e che costituiva la maggiore arteria di un piano regolatore che portava il nome di quest’ultimo e che avrebbe trovato la massima realizzazione proprio negli anni del benessere economico! La Via Risorgimento esisteva, ma non con la sua attuale denominazione, fin dall’inizio del XVIII secolo, “fuori dalle mura di cinta, così come scrive il Micale, che difendevano il versante della città bassa in una zona prevalentemente coltivata a giardini ed orti e caratterizzata da allevamenti di bovini“. La Scuola Media trovò posto accanto al Liceo Classico G. B. Impallomeni. Subito dopo, sempre sulla stessa arteria, sarebbe sorto l’Istituto Industriale, e sul suo prolungamento, l’attuale via Col. Magistri, il Tecnico Commerciale e il Professionale di Stato “Antonello”. Va ricordato che sulla via Risorgimento c’erano anche il Magistrale e lo Scientifico. Oltre ai più importanti uffici pubblici, localizzati sulla stessa direttrice di marcia. Con lo spostamento della Media “Luigi Rizzo” possiamo dire che inizia il decentramento di una Milazzo che dal centro storico tradizionale si spingerà, dal punto di vista urbanistico ma anche edilizio, in un poligono che sarà densamente abitato fino al censimento del 2011. 

Rispondi