Home / Un saluto agli amici... / SE NE E’ ANDATO ANCHE RENZO GRASSO…

SE NE E’ ANDATO ANCHE RENZO GRASSO…

ANGELA, FIGLIA DI FORTUNATO GRASSO, HA SCRITTO AL NONNO, RENZO GRASSO, CHE STAMATTINA E’ ANDATO VIA PER SEMPRE, UNA COMMOVENTE LETTERA …

Caro nonnino, questa pagina bianca sembra ancora più bianca mentre la fisso cercando di mettere ordine ai miei pensieri davanti all’idea che non ci sei più. Non fisicamente, almeno cerco di riempirla, di riempire il vuoto che si sta spandendo in me, come meglio so fare: scrivendo.

Voglio credere che nulla si crea e si distrugge, ma tutto si trasforma. Anche noi. Anche tu.

Perciò mi dico che non è nel vento del nulla che si perderanno queste mie parole, perchè giungeranno a te che ora sei energia libera e pura, non più incastrata dentro un piccolo corpo. Corpo che ti è stato da veicolo in questa vita, per condurti a me. Tua nipote, tua prima nipote.

Voglio che tu sappia che la notte, quando avevo paura, e la nonna non c’era già più, mi stringevo forte intorno a questa consapevolezza, quella di essere stata così fortunata di essere stata nipote tua e della nonna. Perchè l’Amore vero, potente, puro, incondizionato io l’ho conosciuto in voi. Nessun altro amore mi ha corroborato, addolcito, protetto e innalzato come il vostro, come il tuo. Un Amore fatto di aiuto, di sguardi orgogliosi, di risate, di parole dure anche: le mie preferite di oggi. Ed è quest’amore fortissimo che mi fa piangere e mi strazia di dolore, perchè vedermelo spezzato dalla tua assenza mi annienta.

Ma è sempre grazie a questo amore che si sutura in me la lacerazione provocata dal dolore: so che è grazie a lui se tu sopravvivi in me e attraverso di me, in coloro che mi circondano, e magari nei figli e nei nipoti che un giorno avrò anche io.

Così mi accorgo che è vero: niente si distrugge.

Tu continui, nonnino: in me, in Fede, in Lorena, in Jacopo. Nei tuoi figli. E in quelli che verranno. Il mio cuore è forte perchè forte è stato il tuo amore. Forte, sì. Potente e spigoloso, dolce e orgoglioso.

Il tuo sorriso furbo, il tuo sguardo a cui niente sfugge, la tua mente lucida e geniale sono in me e attraverso di me.

Ti adoro, nonno.

Ti voglio bene, nonno.

Sei speciale, nonno.

Sei per sempre, nonno.

In un’epoca in cui gli abbracci sono proibiti, allungo le mie braccia e so che il vuoto che afferrano è pieno di te, perchè la tua anima è troppo grande, perchè ogni particella che respiro non sia pregna del tuo essere e dell’energia immensa che ti lasci dietro.

Mi mancherai così profondamente da sentirti sempre al mio fianco. Dietro ogni mio passo ci sarà un tuo consiglio, un tuo sorriso, ma anche un tuo prezioso, unico e amorevole ammonimento.

Pugno contro pugno. Mano nella mano. Ovunque tu sia, sei con me.

88, i tuoi anni, compiuti solo pochi giorni fa, all’inizio di questo 2021.

88, doppio infinito: preciso e puntiglioso fino alla fine.

Il tuo amore è ovunque intorno a noi, e mi resta addosso la dolce malinconia del privilegio di essere stata parte di te, del tuo cammino sulla terra.

Mi mancherai, nonnino mio.

La tua nipotina Angela     

 

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.