Home / Satira / SENZA PAROLE…

SENZA PAROLE…

SENZA PAROLE!!!COME NELLE BARZELLETTE, QUANDO TUTTO E’ EVIDENTE…

Senza parole, ma con qualche spiegazione necessaria per evitare confusione. Intanto dove siamo? Dal cartello seminascosto dalle piante cresciute a dismisura (segno che ormai anch’esse si sono eccellentemente adattate all’ambiente, ai dosaggi ormonali e alle polveri sottili, oltre che alle frequenti spruzzate che contribuiscono ad uccidere i batteri…) sembrerebbe MILANO. E il guard rail a destra nella foto indicherebbe il fiume Olona. Anche il cielo plumbeo ci fa optare per MILANO, a meno che non sia l’effetto del parabrezza (la foto è stata scattata dall’interno di un’auto…) a confondere le idee. In ogni caso, quali lettere nasconderebbe quella pianta? MILA… e poi? Cercando nella memoria e su internet, troviamo solo NO e ZZO. Ci rimane l’imbarazzo della scelta, con eguale probabilità di essere a MILANO o a MILAZZO! Non ci sono nemmeno le targhe delle auto che ci possano confortare! Perchè proprio dalle auto targate MI il messinese si era convinto di essere fra compaesani, e solo quando ne scorse una targata ME, esclamò: “Finalmente, dopo tante macchine targate MISSINA, ne trovo una targata MELANO!” Testa o croce, quindi? Siamo a MilaNO o a MilaZZO? Ma volendo andare oltre con le ipotesi, il turista sceglierebbe MILANO o MILAZZO? Senza dubbio Milano, e tutto lo dimostra: i centri commerciali, le auto che non rallentano in prossimità delle strisce, il caos nella viabilità, i prezzi degli appartamenti, lo smog… Sì, siamo proprio a Milano. Ci stiamo preparando per il rinnovo del Consiglio Comunale, e per l’elezione del Sindaco… Sala? No, io preferisco la Galleria, disse un tizio mentre faceva il biglietto al cinema Liga. E Parisi? Qui ce ne sono diversi: il sarto, il barbiere, quello della ciaurrina! Ma… allora non siamo a Milano? 

Rispondi