Home / Sport / Sgomenti per la scomparsa di NINO PERGOLIZZI

Sgomenti per la scomparsa di NINO PERGOLIZZI

SGOMENTI E’ LA PRIMA PAROLA CHE VIENE IN MENTE, PERCHE’ UN ALTRO AMICO CI LASCIA IN QUESTA DOMENICA DI GENNAIO…

Tutti conoscevano NINO PERGOLIZZI. Ma se i nostri lettori non avessero visto la sua foto, non avrebbero mai e poi mai creduto che lui, NINO, figlio di don Matteo e della signora Crocifissa, fratello di Enzo, nato e cresciuto per buona parte della sua vita a San Francesco, avesse deciso di andarsene da questo mondo proprio di domenica, all’improvviso.

Poi, cercando di saperne di più, si scopre che nel cuore della notte aveva avuto un malore, e si è rivelata vana la corsa dell’ambulanza, per dargli aiuto e scongiurare il peggio. Purtroppo Nino non ce l’ha fatta, nonostante la sua giovane età; e così stamattina siamo stati svegliati dalla notizia che non aspettavamo: Nino se n’era andato, senza disturbare nessuno! Senza attendere Mario per prendere il suo caffè al bar Amoroso; senza attendere altri amici e colleghi di lavoro con cui parlare del più e del meno, in maniera sempre garbata e ironica; senza risparmiare le sue battute che lo avevano visto in passato, negli anni della sua giovinezza, calcare le scene con il Teatro 71 del Maestro Vincenzo Messina, talento natulare di satira e con sprazzi di comicità divertente.

Adesso Nino è lassù, lontano. Magari ci sta guardando, con il suo solito cappellino con la visiera abbassata sulla fronte; con la sua risatina che voleva dire tutto;  con gli occhi vispi dietro gli occhiali … 

Già da stamattina ci è mancata la sua vicinanza. E nei giorni che verranno dovremo fare a meno della sua comprensione, della sua ironia, delle sue battute, della sua amicizia.

Una cosa ci ha lasciato, e dovremo farne tesoro: la sua bontà. E noi cercheremo di non deluderlo e di utilizzarla nel migliore dei modi…

Ciao, Nino! 

  

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.