Home / Un saluto agli amici... / SI E’ SPENTA LA SIGNORA MARGHERITA CASTIGLIONE

SI E’ SPENTA LA SIGNORA MARGHERITA CASTIGLIONE

Saranno celebrati domani 7 agosto, alle 16.30, nel Duomo di Milazzo, i funerali di Margherita Castiglione, vedova del Comandante Domenico Figliomeni.
Nata a Trapani, aveva seguito il marito quando lo stesso decise di trasferirsi a Milazzo per costituire la prima linea di aliscafi che collegavano la nostra città con le Eolie.
Donna premurosa e gentile, ma dotata anche di un carattere forte e deciso, ha avuto il grande pregio di tenere unita la famiglia e di sostituirsi al suo “Comandante” quando costui non aveva la possibilità di rientrare a casa, impegnato com’era nel suo duro lavoro, navigando anche per giorni e giorni.
Mancherà tantissimo ai figli ed ai suoi cari, la signora Margherita; ma in loro rimane il conforto di ricordarla come mamma eccezionale, nonna affettuosissima, moglie legata al suo sposo.
Avevamo salutato, tre anni fa, la partenza del Comandante Figliomeni con queste parole: “... vediamo il vecchio Domenico Figliomeni sul ponte di comando, fiero, indomito nonostante tutto, con gli occhi a fissare il mare, o le stelle nel cielo, o a guardare il volo dei gabbiani. Incurante del canto delle sirene, che vorrebbero distoglierlo dalla sua rotta e dalla sua meta, come fecero con Ulisse. E come Ulisse pronto a tornare nella sua terra, dopo un viaggio lunghissimo. Addio, vecchio Comandante, la tua stella è lassù, i tuoi cari sanno che tu indicherai loro il cammino“…
Il Comandante è tornato a Itaca, il tempo di portare con sè la sua sposa in febbrile attesa…
Margherita era lì, come Penelope: non tesseva la sua tela, non aveva nessuno da ingannare. Sapeva che il suo sposo sarebbe tornato a riprenderla… conosceva la rotta, non avrebbe indugiato, nè poteva farlo, forte era l’amore, e adesso al suo fianco:  forse per la prima volta in vita sua, ha permesso a lei, alla sua Margherita, di salire sul ponte di comando, al timone; anche lei a guardare lontano, per cercare la stella più luminosa, lasciata nel dolore: la sua famiglia… i suoi figli,… i suoi cari.
Ma essi li proteggeranno, e asciugheranno le loro lacrime!
TERMINAL si unisce al dolore della famiglia FIGLIOMENI e porge sentite condoglianze.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.