Home / Comunicati / SIMONE MAGISTRI: AL CASTELLO L’ERBA E’ SEMPRE PIU’ ALTA!

SIMONE MAGISTRI: AL CASTELLO L’ERBA E’ SEMPRE PIU’ ALTA!

milazzo-castelloECCO IL COMUNICATO STAMPA DEL CONSIGLIERE

OGGETTO: interventi di manutenzione da eseguirsi presso il castello di Milazzo.

Respinta nella seduta di ieri dalla maggioranza consiliare la mozione del sottoscritto con la quale si richiedeva l’utilizzo dei fondi a destinazione  vincolata derivanti dai ticket d’ingresso per interventi di pulizia e manutenzione del castello in vista dell’ormai prossima stagione estiva.
Una somma pari a circa 120.000 euro di cui ne’ il sindaco, né tantomeno gli assessori al ramo inspiegabilmente assenti alla seduta hanno saputo dare contezza.                                          
Una somma, immediatamente spendibile, di cui peraltro la giunta già con una delibera dello scorso agosto aveva disposto l’utilizzo immediato per la pulizia del maniero, invero mai avvenuta..
Nessun intervento per la manutenzione del maniero dunque, se non una generica promessa di intervento dell’esa per la scerbatura, da formalizzarsi in un protocollo di fatto ad oggi ancora inesistente.
Nessuna idea o proposta neppure in ordine alla valorizzazione dello stesso bene, ma solo una sterile e strumentale chiusura  politica che non giova in alcun modo alla nostra città.SIMONE-MAGISTRI
Continua dunque, con la complicità della maggioranza consiliare, l’immobilismo dell’attuale amministrazione in ordine al più importante complesso  storico/monumentale milazzese, relegato in uno stato di degrado che impedisce ormai da mesi a cittadini e turisti una piena e sicura fruizione, con danni incalcolabili per l’immagine turistica della nostra città.

Milazzo, 21/04/16

Il Consigliere Comunale – Simone Magistri

1 Commento

  1. Essere combattuti dal fatto che ci sia una voce all’interno del consiglio che spesso, bisogna dirlo, si batte per cause “interessanti ed intelligenti”, e dall’altra parte un consiglio ed una giunta che non si capisce, o forse ad essere maligni, se ne sbatte e decide di non parlare o rispondere. Mi rendo conto che la città abbia una situazione finanziaria terribile ma, e qui sorge la rabbia, non fare nulla per provare a rialzarsi lo trovo sconcertante. Credo che spesso ci si imbarchi in avventure che all’apparenza sembrano “più facili ed accessibili”, e si scopre ben presto che è tutt’altra cosa. La giunta, ormai in carica da un anno, se non sbaglio, ha dato prova della assoluta assenza. Probabilmente a Milazzo siam tutti miopi o sordi, ma non ci siamo accorti della presenza di una nuova giunta se non per le sconcertanti “regalie” piovuteci addosso da un giorno all’altro (leggasi isola pedonale pista ciclabile…e mi fermo a quelle ultime). E per le attività che avrebbero potuto darci contezza di essere governati, nulla. Il castello, la pulizia delle spiagge e la gestione intelligente del traffico sarebbero potute essere tre cose semplici e basilari che ci avrebbero gratificato del cambio della guardia in comune. Ed invece il castello si tiene in piedi perché i costruttori dell’epoca lo fecero forte e resistente (forse sapendo come sarebbe finita la città), le spiagge sono delle discariche a cielo aperto, quanto al traffico, lasciamo perdere, entreremmo in un ginepraio che basta ed avanza. Il castello diamolo in gestione a dei manager trentini e le spiagge a gestori romagnoli e son certo che nel giro di qualche mese avremmo delle risposte, anche visive. Fa male al cuore vedere una costruzione di queste proporzioni lasciata in abbandono e degrado. Un servizio assolutamente indegno per una città che continua a dichiararsi turistica (mettiamoci pure i trasporti pubblici cosi aumentiamo il rammarico) e che abbandona il suo riferimento artistico e storico primario in queste condizioni. Erbaccia e sterpaglie a perdita d’occhio. Che dire? speriamo che un sogno premonitore svegli questa sonnecchiosa giunta che sembra tutta proiettata a polemizzare con i danni passati anziché dare un segnale tangibile a questa città. Basterebbe veramente poco, i cittadini si accontenterebbero facilmente; d’altra parte lo dimostra il fatto di aver aver votato questo sfacelo, segnale di poca fantasia e coraggio.

Rispondi