Home / Comunicati / SIMONE MAGISTRI ALL’ATTACCO: VOLETE TOGLIERE QUEL DEPOSITO DI AUTO SUL LUNGOMARE?
Italpane

SIMONE MAGISTRI ALL’ATTACCO: VOLETE TOGLIERE QUEL DEPOSITO DI AUTO SUL LUNGOMARE?

ListenerUN COMUNICATO STAMPA CON CUI IL CONSIGLIERE COMUNALE NON RISPARMIA CRITICHE NEI CONFRONTI DELL’AMMINISTRAZIONE NEL SETTORE DELLA VIABILITA’. 

COMUNICATO STAMPA – OGGETTO: SITUAZIONE VIARIA  A MILAZZO

Mancano ormai pochi giorni all’avvio della stagione estiva in cui è possibile presumere un incremento del traffico veicolare, ma continuano a mancare ad oggi da parte dell’amministrazione le necessarie contromisure volte a fronteggiare tale prevedibile situazione ed a risolvere le numerose falle nel sistema viabile e dei parcheggi, con conseguenti rischi anche per l’incolumità di conducenti e pedoni. E ciò, a cominciare dalla zona del Lungomare Garibaldi dove, nonostante gli annunci urbi et orbi del Sindaco, continua ad insistere il deposito veicolare che ormai da 6 mesi deturpa il nostro lungomare. Al riguardo, va sottolineato come nella zona, specie nelle ore serali della giornate in cui viene disposta la chiusura al traffico della carreggiata lato negozi, regna da mesi sovrana l’anarchia. Ricorre infatti oramai sempre più spesso nelle giornate di sabato e domenica, la pratica del parcheggio selvaggio sui famosi stalli c.d. a cassonetto, che tra l’altro non costituirebbero, stando alle dichiarazioni del Sindaco, parcheggi, ma aree di deflusso pedonale. Stalli che risultano in tali giornate sempre pieni, nonostante in quell’area sia del tutto interdetto il traffico veicolare.

Si assiste così al continuo via vai di automobili che per raggiungere gli “ipotetici” parcheggi, sfruttano gli assurdi attraversamenti pedonali realizzati tra gli stalli blu situati in mezzo alla carreggiata, rischiando in più occasioni di travolgere i pedoni. Rischio che ricorre altresì quando gli automobilisti lasciano gli stalli illegittimamente occupati, percorrendo tranquillamente l’area pedonale per poi imboccare la via Riolo.

In tal senso più volte, il sottoscritto, i colleghi dell’opposizione, oltre che la stessa cittadinanza con una petizione a cui il sindaco ha ritenuto di non dare importanza alcuna, hanno sottolineato l’assurdità, oltre che la pericolosità di questa situazione.

Per questi motivi, come ribadito nel corso della scorsa seduta di consiglio comunale, si rivolge l’ennesimo invito all’Amministrazione a procedere quanto prima alla rimozione, come più volte annunciato, del deposito veicolare sito al centro della carreggiata del Lungomare Garibaldi, assicurando nel contempo una maggiore presenza ed un maggiore controllo dell’area specie nelle ore serali del sabato e della domenica per prevenire comportamenti degli automobilisti tali da mettere a rischio l’incolumità dei pedoni.

Altra questione che incide senz’altro negativamente sulla difficile situazione viabile cittadina è poi rappresentata dall’ormai annosa problematica dei parcheggi.

Al riguardo va sottolineato, come ancora oggi, nonostante le rassicurazioni del Sindaco, non sia giunta in  Consiglio la delibera relativa alla riattivazione del servizio di sosta a pagamento con annesso piano della sosta, con il rischio ormai concreto che per la stagione in corso non si riesca ad addivenire all’aggiudicazione del servizio.

Nonostante l’imminente avvio della stagione estiva, prosegue dunque il caos parcheggi a Milazzo, specie nell’area portuale, letteralmente invasa da autovetture di turisti diretti alle Eolie che sostano senza pagare alcunché anche per una settimana, rendendo specie nel fine settimana impossibile la ricerca del parcheggio per i cittadini milazzesi, con un conseguente aumento del traffico veicolare.

Caos parcheggi e quindi viario che risulta ulteriormente aggravato  nelle vie adiacenti il porto, in particolare nelle vie Giorgio Rizzo, Colonnello Bertè, San Giovanni e Siro Brigiano, ove le recenti modifiche viarie che hanno comportato anche l’eliminazione di parcheggi non hanno certo giovato, ed in cui si verifica sempre più spesso la sosta per giorni di veicoli di turisti diretti alle eolie non solo sugli ex stalli blu ma anche nelle zone a disco orario ove la sosta è consentita per non più di due ore, con grave nocumento in primis per i residenti della zona dotati di pass, divenuto in certe giornate ed in certi orari pressoché inutile. In tal senso è stato quindi rivolto all’Amministrazione l’invito affinché giunga in tempi brevissimi in consiglio la delibera relativa alla riattivazione del servizio di sosta a pagamento, il cui ritardo, oltre a determinare caos viario, inefficienze e disservizi a danno dei cittadini, cagiona senz’altro anche un danno all’ente per i mancati introiti, senza contare la situazione degli operatori della sosta che continuano a non avere alcuna contezza del proprio futuro. Al tempo stesso risulta tuttavia indispensabile – come sottolineato in Consiglio Comunale – un incremento, specie nel fine settimana, dei controlli sulla sosta dei veicoli nelle zone a disco orario nelle vie adiacenti il porto e più in generale nell’intero centro urbano, al fine di garantire alla generalità degli utenti ed al tempo stesso ai residenti dotati di apposito pass di fruire di adeguati spazi di sosta.

Milazzo, 19/06/2016

Il Consigliere Comunale

Simone Magistri

Rispondi