Home / Comunicati / SIMONE MAGISTRI, L’ERBA DEL CASTELLO E’ SEMRPE PIU’ ALTA
Italpane

SIMONE MAGISTRI, L’ERBA DEL CASTELLO E’ SEMRPE PIU’ ALTA

COMUNICATO STAMPA – Oggetto: Interrogazione relativa all’avvio degli interventi di pulizia, scerbatura e manutenzione ordinaria del Castello di Milazzo.

La stagione primaverile è ormai iniziata da oltre un mese e nelle ultime settimane – come comunicato dallo stesso Assessorato Comunale ai Beni Culturali – si è assistito ad un incremento dei visitatori del Castello di Milazzo rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Ciononostante l’immagine che il nostro più importante complesso storico-monumentale continua ad offrire di sé non è certamente delle migliori.

A distanza di un anno dall’ingresso nel circuito dei borghi più belli d’Italia che avrebbe dovuto comportare un immediato adeguamento in termini di servizi ed offerta turistica, specie a supporto dell’area del Castello a cui in massima parte è legata l’ammissione nell’importante circuito, l’antico maniero continua infatti a versare in condizioni di degrado, specie nei suoi spazi esterni.

Più nel dettaglio, erbe infestanti di vario genere allo stato invadono diverse zone della Cittadella, favorendo la proliferazione di zecche, nonché ostruendo in taluni punti il normale passaggio ed impedendo per l’effetto una regolare e piena fruizione da parte dei visitatori dell’immenso patrimonio storico-culturale-archeologico e monumentale sito all’interno del maniero.

Gli spazi interni del maniero non versano certo in condizioni migliori. Ciò anche a causa della mancanza di un adeguato e specifico servizio di pulizia e di specifici interventi di manutenzione ordinaria. 

A fronte dell’allarmante situazione nessun intervento risolutivo risulta in tal senso finora posto in essere da parte dell’Amministrazione Comunale, se si eccettuano gli sporadici ed insufficienti lavori di scerbatura effettuati una tantum con l’ausilio di enti terzi, in assenza peraltro di qualsivoglia specifico accordo o protocollo d’intesa formalizzato con l’ente comunale.

E ciò, nonostante lo stesso Comune di Milazzo abbia incassato per biglietti ed abbonamenti, affitto di sale e spazi siti all’interno della cittadella, nonché ancora per introiti derivanti da percentuali d’incasso su spettacoli organizzati all’interno del maniero ben 89.025,63 Euro per l’anno 2015 e 86.506,28 euro per l’anno 2016.

Risorse che, nonostante una specifica delibera di giunta – di cui proponente è lo stesso Assessore ai Beni Culturali – con cui si disponeva l’utilizzo immediato e prioritario delle stesse per la pulizia e la valorizzazione del maniero, sono state fin qui impiegate in via pressoché esclusiva per far fronte alla copertura di spese legate al personale operante all’interno del maniero, nonché assicurative, elettriche e telefoniche.

Due anni dunque di sostanziale immobilismo dell’Amministrazione, cagionati dalla mancata attuazione della superiore delibera di Giunta, che hanno senz’altro nuociuto al nostro Castello e, più in generale all’immagine turistica della nostra città. 

Per l’anno 2017 – seppure a fronte dell’aumento delle tariffe per l’utilizzo degli spazi e dei locali situati all’interno della cittadella fortificata – è stata prevista la destinazione di risorse pari a circa 40.000 Euro per l’esecuzione di interventi di manutenzione, pulizia, scerbatura, disinfestazione e derattizzazione della stessa che vanno tuttavia attuati in tempi ragionevoli onde restituire al più presto normali condizioni di decoro al nostro Castello, a differenza di quanto avvenuto negli anni pregressi.

Per questi motivi è stata proposta in data odierna apposita interrogazione all’Assessore ai Beni Culturali per conoscere i tempi ragionevoli entro i quali si provvederà, visto anche l’approssimarsi della stagione estiva, alle ormai indifferibili operazioni di pulizia, scerbatura e disinfestazione degli spazi esterni del maniero, ed inoltre, le motivazioni per cui le entrate derivanti dalla gestione del Castello per gli anni 2015 e 2016 siano state utilizzate in via pressoché esclusiva per la copertura delle spese legate al personale operante all’interno del maniero, nonché assicurative e di quelle legate alle utenze elettriche e telefoniche, in contrasto con la già citata delibera di Giunta che ne disponeva invece un utilizzo immediato e prioritario per interventi di pulizia della Cittadella.

 

Milazzo,02/05/2017

Il Consigliere Comunale 

Simone Magistri

Rispondi