Home / Di tutto un pò / SPAZZATURA IN VIAGGIO CON… L’AUTISTA…
Italpane

SPAZZATURA IN VIAGGIO CON… L’AUTISTA…

LETTERA A TERMINAL E RISPOSTA IMMEDIATA, SECONDO IL NOSTRO STILE, FRA IL SATIRICO E IL COMICO, QUESTA VOLTA. TANTO, NON CAMBIA NULLA LO STESSO!

Buonasera… da qualche giorno, ogni 30 minuti si accosta una macchina con 2 o 3 sacchetti della spazzatura sul cofano anteriore (nuova moda?), il conducente scende e li getta nei cassonetti davanti casa mia in via dei Tigli. Negli ultimi 10 giorni c’è stato un continuo crescendo, mai si erano verificati di questo casi, che ne pensate? Io sinceramente stavo valutando l’idea di fare qualche foto. L’ultimo episodio è avvenuto cinque minuti fa, sono le 8.30 del mattino e come ben sapete, non è consentito! Ad ogni modo questo è il primo di decine e decine di ogni giorno, ovviamente il sospetto è che siano persone di altri comuni incapaci di fare la differenziata o forse non ne hanno voglia, o magari preferiscono riempire i contenitori dei comuni vicini…  Ecco, ho scattato la foto, non sono riuscito a fare un ingrandimento ma penso che serva a dare l’idea di quel che succede in questa strada di periferia… Cordiali saluti!

Buongiorno, carissimo amico lettore. E grazie per il contributo fotografico che invia a corredo della sua segnalazione. Certo, non servirà a elevargli la multa per non avere osservato le disposizioni in merito agli orari, ma a che sarebbe servito? Se ci fossero Vigili in abbondanza, certamente qualcuno accanto ai cassonetti avrebbe scoraggiato i comportamenti di certi incivili. Riguardo a quanto da lei denunciato, sarebbe opportuno controllare attentamente le auto che circolano con i sacchetti di spazzatura sul cofano. Questa nuova moda, come giustamente lei la definisce, serve ad evitare che lo stesso conducente perda tempo nell’aprire lo sportello, o il portabagagli, e tiri fuori i sacchetti. Che spesso, maleodoranti e puzzolenti, lascerebbero un tanfo indescrivibile anche dentro l’abitacolo! Quindi, anzichè ricorrere all’arbre magique o a tanti altri deodoranti per auto, i conducenti, ben conoscendo il contenuto dei sacchetti, e non avendo a disposizione una cabriolet, li depositano dopo averne, sicuramente, verificato l’equilibrio a velocità consentite, sui cofani delle loro auto. Il nostro augurio è quello che, dopo questi trasporti eccezionali, gli stessi autisti portino le auto a fare un lavaggio automatico. Perchè in caso di denuncia, le tracce di spazzatura non potranno essere occultate in alcun modo… Il fatto che vengano da altri comuni è solo una sua supposizione, verificabile solo scattando le foto e rilevando le targhe dei veicoli. In ogni caso, non sarebbe la prima volta: saremo, come al solito, noi milazzesi a sobbarcarci gli oneri per lo smaltimento dei rifiuti, e questa è la cosa che ci dà maggiormente fastidio. Un’ultima cosa, caro amico: non parli di via dei Tigli: la strada da ben quattro anni si chiama VIA DELLE GELSOMINAIE, quindi anche un’eventuale segnalazione a chi di dovere, per un intervento, renderebbe difficile rintracciare la zona! Una buona giornata, e speriamo che finisca presto questo viavai di auto con sacchetto al seguito. Magari costituendo delle ronde, che scoraggino questi amanti dei cassonetti altrui! Ma non ci prenda sul serio: potremmo essere accusati di ricostituzione di bande armate. Anche se nessuno ha parlato di RONDE armate!  

Rispondi