Home / Sport / TENNIS, MARCO MAIORANA AD UN PASSO DALL’IMPRESA
Italpane

TENNIS, MARCO MAIORANA AD UN PASSO DALL’IMPRESA

marco maioranaALL’OPEN DI TENNIS “CITTA’ DI SERRADIFALCO” BATTUTO IN SEMIFINALE DA UNO DEI PIU’ FORTI TENNISTI DEL MONDO.

Da Agrigento, in esclusiva per TERMINAL, Roberto Militello

Si chiama Alessio Di Mauro, ha 38 anni, ed è stato il n. 68 al mondo. Questo l’avversario che nelle semifinali è toccato a Marco Maiorana, milazzese diciottenne fresco del diploma di maturità classica, ma che di maturità nel mondo del tennis ne deve fare tanta! Un giocatore eccellente, nonostante la sua giovane età, e per molti è stato proprio Maiorana la sorpresa del torneo; ma venti anni di differenza in uno sport come il tennis sono tanti: e non solo in senso anagrafico. Venti anni sono… venti anni di esperienza in più, specie per un giocatore che dopo aver superato il milazzese in due set con il più classico dei punteggi (6.2, 6.2), ha centrato l’obiettivo di aggiudicarsi il torneo battendo in una finale disputata davanti ad un pubblico attento ed entusiasta, che per due settimane ha costituito la cornice festosa e competente dell’evento organizzato dall’ASD Falchetti, il campione uscente Nicolò Schilirò. Il punteggio di 6.4, 6.1 non dice la verità sull’agonismo con cui è stata disputata la finale: diversi games sono stati vinti proprio nei vantaggi, e ancora una volta la grandissima esprienza di Di Mauro ha avuto la meglio su un avversario agguerrito e deciso a bissare il successo dell’anno precedente. Ma andiamo a parlare del giovane milazzese, dopo aver tracciato, per chi non lo avesse conosciuto, un profilo di Alessio Di Mauro. Marco Maiorana si presentava all’Open di Serradifalco per continuare un percorso agonistico e sportivo che lo ha visto uno dei protagonisti dell’anno nella formazione del Filari tennis. E’ riuscito ad approdare in semifinale battendo il più preparato Danilo Platania rimontando un set che lo vedeva in svantaggio, e affermandosi nettamente negli altri due. 6/7, 6/3, 6/0 il risultato finale che la dice lunga sulle potenzialità del giovane milazzese, che ad un certo punto ha avuto addosso gli occhi di giocatori, preparatori, tecnici e pubblico! Pochissime speranze di poter avere la meglio su Di Mauro, ma Marco Maiorana ha affrontato l’avversario senza alcun timore reverenziale! Alla fine ha ceduto: contento di aver disputato un bell’incontro, conclusosi, come dicevamo, in due soli set, che comunque hanno regalato fasi spettacolari di gioco e hanno evidenziato il talento di questo giovane milazzese per il quale lo stesso Di Mauro ha avuto parole di elogio. Le stesse che vorremmo avere noi, per incoraggiare questo ragazzo a proseguire su una strada che gli ha dato tante soddisfazioni, nonostante la giovane età. 

Rispondi