Home / Società / TERREMOTO, SETTE MESI PER I PREFABBRICATI? MINCHIATE!!!
Italpane

TERREMOTO, SETTE MESI PER I PREFABBRICATI? MINCHIATE!!!

f505ad3fa9900aedcab20b98d4294c96UN TEMPO LUNGHISSIMO, CHE PROVOCA MALUMORI E COMMENTI SARCASTICI. CI SONO AZIENDE IN ITALIA CHE PRODUCONO CASETTE IN LEGNO, A PREZZI IRRISORI! A MENO CHE…

Lo ha detto il capo della Protezione Civile, e quindi dobbiamo prendere le sue parole per oro colato. Addirittura sette mesi, per togliere i terremotati di Amatrice, di Accumoli e degli altri comuni dalle tende! Sette mesi, lunghissimi, per fare giungere nelle terre devastate dal sisma casette prefabbricate e metterle a disposizione delle famiglie rimaste senza casa, e che hanno dovuto piangere già le loro vittime. Ma come? Ci sono ditte che vendono casette prefabbricate, pubblicizzate su internet e su veri giornali, a prezzi di realizzo, al punto che chi ha un pezzo di terreno, anche un fazzoletto, si sente invogliato a comprarne una per il solo gusto di stare in campagna o lontano dalla vita caotica del centro, e qui si parla di SETTE MESI? I responsabili hanno contattato queste aziende, sparse in Italia e all’estero, per chiedere la disponibilità? E se lo hanno fatto, hanno richiesto anche il prezzo, differente a seconda dei metri quadri? O, come è più probabile… si sono rivolti ad un unico GRANDE FORNITORE (occhio alla scritta in MAIUSCOLO) il quale avrà dichiarato la sua disponibilità ma non prima di un tempo ragionevole, magari sette mesi? Se così dovesse essere, la cosa non ci convince: perchè si tratterebbe di UN SOLO FORNITORE, mentre i piccoli, quelli che producono per pochi, verrebbero tagliati fuori! Caro Commissario Straordinario, nominato per gestire l’ordinario, ha tenuto in conto questi tempi lunghissimi? Provi a richiedere le stesse casette prefabbricate, come quelle che qui a Milazzo, per le fiere, montano in meno di ventiquattro ore, davanti al Municipio! Chieda se c’è qualcuno disposto a fornirle in tempo brevi! Vedrà che ce ne sono in giro aziende che hanno bisogno di lavorare, e venderebbero volentieri, senza lucrare, i loro prodotti, visto che si tratta di popolazioni colpite dal terremoto. Basta solo pagare la fornitura di quel che viene richiesto. Ma in tempi altrettanto brevi! A meno che…   

Rispondi