Home / Società / TERRORE NELLA NOTTE: INCIDENTE SULL’ASSE VIARIO!

TERRORE NELLA NOTTE: INCIDENTE SULL’ASSE VIARIO!

Grave incidente ieri sera intorno alle 22.40 sull’asse viario di Milazzo, in prossimità dello svincolo di contrada Grazia. Per cause ancora da accertare, il conducente di un autovettura Citroen nera ha perso autonomamente il controllo del mezzo sul tratto stradale extraurbano, probabilmente per la fitta oscurità, finendo la sua corsa sul guard rail, e capovolgendosi. Per fortuna il guidatore è rimasto illeso così come le persone a bordo. Andato quasi del tutto distrutto il veicolo. Allertati i soccorsi, sul posto sono arrivati i sanitari del 118, ma nessuno degli occupanti della vettura è stato ricoverato.

Per i rilievi, fino a tarda notte, hanno operato i Carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Milazzo.

Dopo questo ennesimo incidente si rende urgente la convocazione di un tavolo tecnico tra gli enti competenti per effettuare i lavori straordinari di messa in sicurezza di questa importante arteria stradale sprovvista di impianto di pubblica illuminazione, in particolare nelle uscite e nelle entrare del tratto stradale.

Naturalmente, convocare non vuol dire accrescere i ritardi che saranno causati dalla burocrazia! L’asse viario necessita di urgentissimi lavori, senza ulteriori perdite di tempo: non si può giocare con la vita dei cittadini. Anzi, si è giocato abbastanza!

Sono notevoli i rischi per gli automobilisti, in quanto lo spartitraffico centrale ha i catadiottri di segnalazione, ormai fatiscenti ed usurati dal tempo e quindi non più rifrangenti ed utili alla segnalazione stessa dello spartitraffico. Il disservizio produce un grave pericolo poiché il new jersey in cemento non è più visibile, e viaggiare di sera, in una strada priva disegnaletica, vuol dire rischiare in prima persona oltre che mettere a rischio la sicurezza degli altri. Occorre intervenire con urgenza per mettere, ove mancanti, i guardrail. Ricordiamo che sul viadotto di viale Gramsci mancano ancora le barriere di protezione, e dopo quasi cinque anni non si è riusciti a mettere in sicurezza lo stesso cavalcavia.

Eppure l’amministrazione sapeva da tempo che l’asse viario sarebbe stato un argomento da affrontare con estrema urgenza: l’unica cosa che si è fatta, purtroppo, è stata l’installazione dell’autovelox, per colpire gli automobilisti che, dal canto loro, hanno per la maggior parte contestato i verbali notificati!

Evidentemente nel palazzo non si è riusciti a capire che la repressione non ha la meglio sulla sicurezza stradale, e oggi quanto seminato in questi cinque anni non ha dato un buon raccolto!


 
 
Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.