Home / Satira / TUCCIO MUSUMECI E IL VERDE PUBBLICO DI SAN PAPINO!
Italpane

TUCCIO MUSUMECI E IL VERDE PUBBLICO DI SAN PAPINO!

SAN PAPINO 2IL POPOLARE COMICO CATANESE IN VISITA A MILAZZO CON UN TURISTA AMERICANO: IL SOLITO… ECCO LE RISPOSTE ALLE SUE DOMANDE

Ecco una foto, fra le tante che vengono inviate quotidianamente a Terminal all’indirizzo s.terminal@libero.it. Un nuovo modo per mettere in chiaro le cose! E fare notare a chi ha l’obbligo di intervenire che la città è viva, guarda, commenta, critica e se è il caso si incazza! Così come si è incazzato il nostro amico G.I. che ci ha fatto rilevare (ma ricordiamo che qualche giorno fa un amico su facebook aveva sollevato la questione, in un commento ad una foto della rotatoria di via dei Mille) lo stato di abbandono della rotatoria di San Papino. Ci invia una foto in cui parla di “ziparello”.

Cosa essere ZIPARELLO, direbbe il turista di una nota scenetta di Tuccio Musumeci, in cui il bravo artista catanese interpretava il ruolo del cicerone e il turista era impersonato da Pippo Pattavina.

Già, cosa essere Ziparello? E immaginiamo Musumeci rispondere in un siciliano americanizzato…

“Ziparello? Come chiamare voi in America: Ramigna? No stamigna.. chidd’è n’autra cosa!”

Lo ziparello è diffuso ovunque, fatta eccezione per alcune regioni del nord. E’ particolarmente temuto nei tappeti erbosi poiché si riproduce dalla primavera all’autunno, soprattutto per mezzo di piccolissimi tuberi, spesso contenuti nei terreni, soprattutto sabbiosi, anche di riporto, utilizzati per realizzare il tappeto erboso. Sfugge al controllo chimico dei normali diserbanti registrati su tappeto erboso e può essere devastante. Insomma, direbbe sempre il cicerone al turista…

“Chisti si futtèru i soddi!”.

Ma il turista non capirebbe, e potrebbe chiedere il perchè, sempre in americano:

WHY?

Al che la pronta risposta di Musumeci:

“Uai uai… ti ci schezzi? A piddavèru… autri chi cazzi…”.

E la conseguente domanda:

“Cazzi? Cosa essere cazzi?”.

E sempre il cicerone, in catanese:

“Mangu chisti canusci? E picchì non ti stavi o to paìsi? Cazzi essere quelli che non si sapi fari TERMINAL…”.

Giusta risposta. Ma noi dobbiamo dare conto ai nostri lettori.

Quindi chi deve intervenire che lo faccia subito… Abbiamo reso l’idea?  

Rispondi