Home / Sport / TUTTI FUORI, ma il verde è vietato!

TUTTI FUORI, ma il verde è vietato!

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO –

QUESTO AVVIENE A MILAZZO, DOVE ANCORA NON SI REGISTRA ALCUNA ORDINANZA CHE CONSENTA DI FREQUENTARE GLI SPAZI VERDI.

– Tutti fuori, ma seguendo le indicazioni ministeriali e attenendosi scrupolosamente a quelle locali: su tutte, il divieto di frequentare Villa Nastasi, unico polmone di verde del centro cittadino, e il parco giochi di via Ciantro. Stando alle foto che sono state scattate e invio al vostro giornale, ho motivo di ritenere che il divieto nasca dalle pessime condizioni in cui versa proprio Piazza Nastasi: non mi è stato ancora possibile verificare le condizioni del parco giochi di Ciantro, ma temo che al confronto non siano migliori; così come non so cosa ci aspetta al cimitero, la cui apertura è stata fissata per domani!

Vero è che il Sindaco ha suggerito altri spazi all’aperto, quali la Marina o Ponente, o anche il Capo, ma se andare con bambini significa tenerli al guinzaglio come cagnolini, e non lasciarli liberi di correre o avvicinarsi ad altri loro coetanei, per timore che i soliti sfaccendati, dopo avere scattato e pubblicato sui social foto che possano far gridare “Al lupo, al lupo”, mi infastidisce. E sapete benissimo che in un momento come questo proprio i bambini hanno voglia di correre, di giocare, di ubriacarsi di aria pura!

Se limitare la frequentazione delle aree verdi della nostra città significa dare il tempo a chi cura il verde di fare un’operazione di “disboscamento” o di restauro, posso anche essere d’accordo, ma di tempo ce n’è stato fin troppo. Ma se malauguratamente dopo il “liberi tutti”, senza ulteriori costrizioni ed in tutta Italia, il poco verde pubblico che abbiamo dovesse diventare una giungla, non accetto luoghi alternativi. In due mesi sarebbe stato opportuno mantenere decorose le aree pubbliche; così come sarebbe stato un dovere approfittare della chiusura delle scuole per eseguire lavori che spesso vengono programmati a pochi giorni dall’inizio dell’anna scolastico o disinfestazioni concedendo vacanze supplementari; ripristinare la segnaletica stradale in presenza di pochi veicoli in circolazione; riparare le buche che troveremo una volta in giro con le auto; togliere sterpaglie dalle aiuole ed erbacce dai marciapiedi.

Grazie per la vostra attenzione. Si allegano alcune foto.


Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.