Home / Politica / ULTIMISSIME DAL COMUNE. SIMONE MAGISTRI INTERVIENE SULLA FONDAZIONE LUCIFERO
Italpane

ULTIMISSIME DAL COMUNE. SIMONE MAGISTRI INTERVIENE SULLA FONDAZIONE LUCIFERO

ECCO L’ULTIMO COMUNICATO STAMPA DEL COMUNE – POLITICA, MAGISTRI E LA FONDAZIONE LUCIFERO

Prot._n.343     1/9/2015.

 

Fondazione Lucifero, intervento del consigliere Magistri

 

SIMONE MAGISTRISulle vicende che in questi giorni hanno visto contrapposti il Sindaco Formica  e la Fondazione Lucifero è intervenuto con una nota il consigliere comunale Simone Magistri. “Pur condividendo l’esigenza di una maggiore trasparenza in merito all’attività svolta da parte della Fondazione, – attività della quale dovrebbe essere periodicamente informato anche il Consiglio Comunale in qualità di organo di indirizzo e di controllo -, e pur riconoscendo la facoltà di revoca riconosciuta al Sindaco per giustificati motivi e previo contraddittorio con gli interessati, si evidenzia – scrive il consigliere – la necessità che le “nuove” nomine che il Sindaco Formica intenda attuare in seno all’ente benefico tengano conto delle effettive capacità e dei curricula tecnico-professionali degli eventuali candidati nei settori di competenza dell’ente, e, non siano invece dettate da mere logiche di spartizione politica.

Ed in tal senso si sottolinea sin da adesso al Sindaco Formica la necessità che su qualsivoglia decisione in ordine ai rappresentanti del Comune in seno alla Fondazione venga preventivamente interpellato e coinvolto il Consiglio Comunale al quale gli artt. 42 comma 2 lett. m) e 50 comma 8 del Testo unico degli Enti Locali riconoscono rilevanti poteri di indirizzo, specie in merito alla determinazione dei criteri e delle modalità di nomina, nonché in ordine alla definizione dei requisiti di carattere morale e tecnico-professionale necessari per ricoprire tali cariche.

Si sottolinea infine la necessità che, a garanzia della massima trasparenza, venga per tempo diffuso con modalità idonee apposito avviso pubblico recante criteri e modalità di selezione degli eventuali candidati”.

  L’ufficio  Stampa

Rispondi