Home / Comunicati / UN CONSIGLIO? LASCIATE L’AUTO E PROCEDETE A PIEDI!
Italpane

UN CONSIGLIO? LASCIATE L’AUTO E PROCEDETE A PIEDI!

ROTATORIA PORTOECCO COSA DICE UN LETTORE, CHE INVITA GLI AUTOMOBILISTI DI RINUNCIARE ALL’AUTO IN QUESTI GIORNI.

Spett. le Redazione di TERMINAL, leggo su un sito che per i prossimi giorni Milazzo subirà degli stravolgimenti nella viabilità. Temporanei, si spera, perchè già bastano i lavori di smantellamento di strade già recentemente asfaltate, con gravi danni per l’economia (Renzi dovrebbe sollevare dall’incarico chi consente lo scempio, visto che per lui gli sprechi non devono esistere: se non è spreco questo…), a rendere un inferno la vita dei cittadini, residenti o meno! Non mi voglio soffermare su scelte sicuramente contestabili, per chiedere la testa (altro che ISIS) di chi avalla determinate scelte, ma come italiani dobbiamo subire, sempre subire! Chissà fino a quando. Non voglio tediarvi più di tanto, e vengo al dunque: leggo e riporto pedissequamente quanto è stato comunicato, presumo, da qualcuno che conta. E precisamente:

1 – Istituzione del divieto di sosta con rimozione forzata nella via dei Mille (tratto compreso tra l’intersezione di via Birago e via Ten. Minniti

2 – Divieto di transito sulla via dei Mille all’intersezione con via Migliavacca. I veicoli provenienti dalla via N. Bixio sono obbligati a proseguire dritto verso la via Migliavacca o a svoltare a sinistra verso la via XX Luglio.

3 – Istituzione del senso unico in via Birago all’intersezione con la via dei Mille (i veicoli provenienti dalla via Birago all’intersezione con la via dei Mille hanno l’obbligo di svolta a destra)

4 – Istituzione del senso unico in via San Giovanni all’intersezione con la rotatoria di Largo dei Mille (per il tratto compreso fra la rotatoria di Largo dei Mille e la via G. Rizzo)

5 – Istituzione del divieto di sosta con rimozione forzata in via San Giovanni (tratto compreso fra la rotatoria di Largo dei Mille e la via G. Rizzo) 

6 – I veicoli provenienti dalla via Nino Bixio o dalla via San Paolino che dovranno raggiungere il centro cittadino, dovranno percorrere la via G. Rizzo per poi svoltare verso la via San Giovanni ed immettersi nella rotatoria di Largo dei Mille.

Visionando i punti, noto che è stata ribadita la sosta con rimozione davanti al mulino (1); al punto 2 noto che le auto in accesso su Milazzo o proseguono per la via Migliavacca, o tornano indietro perchè devono lasciare qualsiasi speranza di procedere oltre. Sarebbe un’ottima idea! Al punto 3 noto con sgomento che si parla di istituzione di senso unico in una strada che già è A SENSO UNICO! Il punto 4 confonde le mie idee: non è già a senso unico la via San Giovanni? Forse prima era a doppio senso di marcia e per l’occasione è stato istituito il senso unico? A meno che non ci sia un errore (naturale quando anche le idee degli altri, e non solo le mie, sono confuse) e chi ha diramato il comunicato avrebbe dovuto scrivere “inversione del senso di marcia e istituzione del senso di marcia da Ovest verso Est”. Il punto 5 prevede l’istituzione della sosta con rimozione forzata nello stesso tratto di Via San Giovanni per fare passare anche gli autocarri e probabilmente anche gli autobus. La medaglia la merita il punto 6: per arrivare al centro cittadino, chi procede sulla Giorgio Rizzo deve imboccare la via San Giovanni. Il comunicato finisce qui! Approfitto della vostra pazienza per chiedere a chi ha stabilito come debbano impazzire gli automobilisti: ma non sarebbe stato più comodo ripristinare la svolta a sinistra su via Siro Brigiano per fare giungere in centro? O sarebbe stata vista dai cittadini e dagli automobilisti come una sconfitta per chi ha deciso la variazione poco logica di un segnale che penalizza tutti, e che proprio per questo ognuno agisce di testa propria, infischiandosene della segnaletica e continuando a svoltare a sinistra senza essere, fra l’altro, verbalizzato? In effetti se quella di deviare tutti in via San Giovanni può essere definita una vittoria… Mi congratulo per la chiarezza di idee e invito gli automobilisti a procedere a piedi. Per non mettere a dura prova la pazienza e soprattutto le coronarie! Vi ringrazio per la pubblicazione. 

Massimo I. 

Un solo commento: nessuno ha tenuto presente che la svolta da via Giorgio Rizzo a via San Giovanni non è ad angolo retto, ossia 90 gradi, ma ad angolo acuto? Quindi di difficile esecuzione per i mezzi pesanti? Solo questo vogliamo aggiungere noi…

Rispondi