Home / Sport / UN RAGAZZO MILAZZESE… A CAVALLO!!!
Italpane

UN RAGAZZO MILAZZESE… A CAVALLO!!!

ponyPROSEGUE LA FINALE NAZIONALE IN BASILICATA PER IL CLUB IPPICO LE COCCINELLE

Anche l’ippica in questo nostro giornale. Una battuta vecchia, scontata ma sempre valida, DATTI ALL’IPPICA. Detta per la prima volta non si sa da chi, ma se costui abbia pensato, come gli altri che hanno continuato a ripeterla, che sia uno sport facile o di ripiego, è fuori strada. A Milazzo esiste una società che pratica l’ippica. Ha i suoi iscritti, e sempre più persone si sentono attratte da questo sport che regala anche indescrivibili emozioni quando sei in groppa ad un cavallo o se assisti, in televisione (ma meglio dalle tribune) ad un concorso ippico. Ci giunge notizia che oggi il CLUB IPPICO LE COCCINELLE di Milazzo è in finale a Policoro, in Basilicata al TROFEO DEI TRE MARI. Si tratta di un trofeo iniziato a Bari ad aprile, al quale partecipano Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia, regioni bagnate dai tre mari che danno il titolo al trofeo, ossia il Tirreno, l’Adriatico, lo Ionio. Non ci sono in gara cavalli da corsa, ma solo… pony! Un po’ più piccoli, come dimensioni, ma proporzionati ai partecipanti: bambini!  Uno di loro, un milazzese, ha solo sette anni, si chiama Nicolò Scarpato, e nella gara disputata ieri, sabato, è stato non solo medaglia di bronzo nella gimkana 2 categoria A1 della giornata, ma addirittura terzo assoluto nella finale di tutte le tappe! Cavalca una pony che si chiama Ratina ed è una promessa. Ovviamente fa parte del CLUB IPPICO LE COCCINELLE che si trova a Milazzo, nell’ippodromo di Via degli Orti, subito dopo la nuova Stazione ferroviaria, e vederlo cavalcare, a quell’età, è un piacere! Oggi disputerà la finale di pony games. Ci sono buone speranze! Noi vi terremo informati!

Auguri a Nicolò, auguri ai genitori, ma auguri, per l’ennesima volta, e non certo per un altro compleanno, al nonno, il nostro amico Steno Coppolino, che ha inculcato la sua passione per l’ippica alla figlia, ossia alla mamma di Nicolò, Teresa, responsabile anche del settore! E lei, a sua volta, non ha fatto perdere tempo al figlio… E i risultati si vedono, eccome!

In bocca al lupo (si dice così anche per chi va a cavallo? Non lo so, ma è lo stesso!)… 

Rispondi