Home / Un saluto agli amici... / UN SALUTO A PINA FOTI, MOGLIE DI NINO NICOSIA

UN SALUTO A PINA FOTI, MOGLIE DI NINO NICOSIA

SI E’ SPENTA DOPO UNA LUNGA LOTTA COMBATTUTA CONTRO UN MALE CRUDELE…

pina foti nicosiaProprio oggi, nel giorno in cui ricordiamo la nascita di Madre Teresa di Calcutta, daremo il nostro ultimo saluto alle 16.30 nella Chiesa di San Papino a una donna che tutti, in questa nostra città conoscevamo. Pina Foti, moglie di Nino Nicosia, mamma di Cettina, di Gaetano, di Simona, ha lottato per anni, ma alla fine si è dovuta arrendere al terribile male che aveva scelto lei, per metterla alla prova. La vedevamo sempre meno, Pina Foti. L’abbiamo avuta graditissima ospite ad un premio TERMINAL SPORT, il 12 dicembre 2012, nel corso della seconda edizione, quando vennero premiati il marito Nino, campione mondiale di pesca sportiva negli anni 70 e animatore del Club Smeralda Sub, con cui organizzava manifestazioni internazionali a Milazzo, e il prof. Peppino Foti, una penna storica del giornalismo sportivo siciliano. Si alzò per ritirare il premio dello zio… stentai a conoscerla, perchè la sua lotta contro quel male subdolo e infame le chiedeva sovrumani sforzi e scelte responsabili, per tentare di vincere. Ritirò il premio, e il pubblico in sala tributò un applauso alla memoria del vecchio professore, che pagine indimenticabili di cronaca aveva scritto. Ma l’applauso era rivolto anche a lei… Non osammo dirlo apertamente, quel giorno: voleva essere, per la signora Pina, un incoraggiamento, un incitamento a mettercela tutta, a vincere quella impari lotta…  Mamma e moglie, figlia e nonna premurosa, tutti speravamo in una sua vittoria… E lei, coraggiosa e fiera, ha affrontato quel nemico che tante vite si porta via con sé in questa nostra città, come pesante tributo che va pagato alle scelte effettuate decenni addietro, all’inquinamento, al progresso… Alla fine non ce l’ha fatta, e se ne è andata conservando la fierezza e la dignità che spesso certe malattie ti strappano ogni giorno, ogni ora, ogni minuto che passa… Si è spenta conservando la sua forza d’animo, la sua generosità, lasciando come testamento del suo passaggio terreno il suo smisurato amore per la famiglia, la sua premurosa partecipazione alle gioie e ai dolori, il sorriso che è rimasto dentro di noi, che la ricordiamo serena e felice, in anni lontani… E le chiediamo di perdonarci se qualche volta, passandole a fianco, non abbiamo riconosciuto la moglie di Nino, la mamma di Gaetano, di Cettina, di Simona… Lei, Pina Foti… Addio, cara signora… la ricorderemo sempre, bella e radiosa così come l’avevamo conosciuta… Siamo vicini affettuosamente ai suoi cari…  

 

Rispondi