Home / Di tutto un pò / SE VI ALLAGATE, NON DATE LA COLPA A ME…
Italpane

SE VI ALLAGATE, NON DATE LA COLPA A ME…

tombino-1UNA FOTO EMBLEMATICA, ORMAI I NOSTRI LETTORI CI HANNO PRESO GUSTO AD INVIARNE QUALCUNA OGNI TANTO… 

Cos’è? Un tombino, uno dei tanti fra quelli che dovrebbero convogliare l’acqua piovana. Ma questo è un tombino speciale, perchè, per una volta, ha il dono della parola. Anche se sembra un cassonetto dei rifiuti, è proprio un tombino! E si rivolge ai lettori di TERMINAL, e tramite loro anche ai cittadini di questa nostra città, per prendere le distanze in caso di allagamento. “Se vi allagate, dice il tombino, non prendetevela con me!“. Ha ragione! I primi ad essere sul banco degli imputati sono proprio i tombini: non riescono a fare defluire le acque. “Siamo sporchi. Intasati. Pieni di carta e di bottiglie di plastica. C’è sabbia, e non è raro vedere spuntare anche l’erba! Insomma, l’acqua non vuole saperne di scendere, e rimane sulla strada, allagandola! Ma noi non siamo i responsabili di tutto questo“. Finalmente un tombino con le idee chiare, che si sfoga e rincara la dose: “Non siamo contenitori di spazzatura, ma nonostante tutto c’è chi ci scambia per cassonetti, riempiendoci di ogni tipo di sporcizia. Ecco! Questa è la foto di uno di noi. Sta a voi giudicare!”

Proprio così, spazzatura che impedisce la normale raccolta delle acque piovane. “Chi deve provvedere, che lo faccia in tempo, prosegue il tombino. A proposito di … tempo, non è detto che sia sempre favorevole: basta una pioggerellina per creare la pozzanghera, ma se c’è un acquazzone, o quella che oggi si chiama bomba d’acqua… le strade si allagano, e i danni sono notevoli! Siete stati avvisati! Noi non abbiamo nessuna colpa!”

Rispondi