Home / Di tutto un pò / VIA REGIS E VIA COSENZ, MUSICA DI OGNI GIORNO…
Italpane

VIA REGIS E VIA COSENZ, MUSICA DI OGNI GIORNO…

passegginoDOPPIO SENSO DI MARCIA, VEICOLI SUL MARCIAPIEDE, PEDONI IN MEZZO ALLA STRADA. DI TROVARE UNA SOLUZIONE NON NE PARLA NESSUNO!

Provate a percorrere la via Regis, nel tratto che va dalla via Maio Mariano alla via Spiaggia di Ponente, in qualsiasi ora del giorno (o della notte). Provate a percorrere anche la via Enrico Cosenz, di giorno o di notte, fra la via Risorgimento e la via del Marinaio. Difficoltà a non finire, per chi cerca di conquistare la precedenza a discapito di un altro veicolo che magari procede in senso inverso, o dei pedoni, che circolano in mezzo alla strada. E se non utilizzano il marciapiede ci sarà un motivo: è occupato dalle auto in sosta! Perchè se queste si mettessero regolarmente affiancate al marciapiede, ma SOTTO DI ESSO, non ci sarebbe possibilità di transitare IN DUE SENSI. Cosa che così è garantita. Infrazioni a iosa ogni giorno, che nessuno si sogna di perseguire (come se in queste due strade non avesse effetto il Codice della Strada), con il risultato che in sosta vietata rimangono non solo le auto, ma anche gli autocarri, accostati al muro per avere anche loro uno spazio. I pedoni? Fin che non succede nulla, possono transitare in mezzo alla strada, con i veicoli che devono stare attenti a non metterli sotto, le mamme intente a fare assurde peripezie spingendo i passeggini con i bambini piccoli, i nonni che protestano inviperiti con noi (come se fossimo noi a dover risolvere il problema) perchè temono per l’incolumità dei nipotini; con nessuno che prevede il senso unico; e chi è arrivato a casa, è contento perchè ANCHE PER OGGI non è accaduto nulla. Nel senso che nessuno ha fatto incidenti, nessuno è finito sotto le ruote di qualche autovettura, nessuno HA AVUTO LA SUA CONTRAVVENZIONE quotidiana.

Fin che la barca va, lasciala andare. Ma questo lo cantava Orietta Berti, e aveva ragione. E con lei anche Salvatore, che si era reso conto, fin da allora, che non sarebbe cambiato nulla nemmeno a Milazzo. Per la serie … FUTTITINDI

Rispondi