Home / Un saluto agli amici... / Fortunata BUTA alla fine con ce l’ha fatta

Fortunata BUTA alla fine con ce l’ha fatta

Si è spenta oggi la signora FORTUNATA BUTA, Nata per i familiari e chi la conosceva. Moglie dell’indimenticato Giacomino SCIBILIA, ex collega di mio suocero all’Ufficio registro, si è spenta quanto si cominciava a nutrire qualche tenue speranza che potesse lasciare quel letto di ospedale e dare il via ad una lenta riabilitazione, dopo il ricovero dello scorso febbraio.

La figlia Antonella, nella mattinata di ieri, ci aveva fatto temere il peggio quando l’abbiamo incontrata: aveva bisogno di trovare un’ambulanza per il trasporto in una struttura di riabilitazione, ma era visibilmente preoccupata. Temeva che fuori dall’ospedale la mamma non avrebbe ricevuto quelle cure amorevoli prestatele da medici ed infermieri per lungo tempo. E’ stata rassicurata che nulla sarebbe cambiato, e che quella donna, con una straordinaria voglia di vivere nonostante i problemi di salute, avrebbe ripreso pian piano la vita normale. 

Purtroppo la signora Nata non ce l’ha fatta. E prima dell’una di questa notte il mio telefono ha ricevuto un messaggio con cui Salvatore Natalini, il marito di Antonella, ha voluto comunicarmi quella triste partenza della suocera…

Una notizia che mi ha addolorato, ma il gesto con cui lui ha voluto rendermi partecipe del loro dolore rafforza quel sentimento di rispetto che c’era stato fra i nostri suoceri, che si ritrova oggi in me e in Salvatore, generi di quelle magnifiche persone!

Ho voluto testimoniare con questo ricordo di una donna che conoscevo da tantissimi anni la mia vicinanza ad Antonella, fra le piccolissime atlete della mia società, ed al marito Salvatore Natalini, oltre che alle loro figlie Giulia e Federica; quindi all’altro figlio Salvatore Scibilia, anche lui conosciuto quando era ancora piccolo… Una donna di altri tempi è andata via oggi in questa nostra città. Rimangono impressi in me i ricordi di una vita dei due sposi, Nata e Giacomino, che avevano costituito una famiglia serena, educando i figli e trasmettendo loro valori imprescindibili fatti di serietà, di amicizia, di bontà, ma soprattutto di onestà. 

Tua mamma, cara Antonella, è andata via per sempre: la tua preoccupazione era motivata. Ma se pensi che lassù l’aspettava papà, che senza di lei non sapeva stare, che aveva bisogno della sua sposa e non voleva vederla soffrire, credo che la rassegnazione subentrerà… sarà difficile, lo comprendo benissimo. Ma dovrai essere tu a dare coraggio a tuo fratello, a tuo marito, alle tue figlie… Ognuno di loro ha perso un riferimento, tutti avete perso una donna eccezionale. 

Vi sono fraternamente ed affettuosamente vicino, e vi porgo le più sincere condoglianze, anche e soprattutto a nome del giornale e dei suoi lettori.

I FUNERALI DELLA SIGNORA FORTUNATA BUTA SARANNO CELEBRATI NELLA GIORNATA DI DOMANI, MERCOLEDI’ 28 APRILE, ALLE ORE 16, NELLA CHIESA DEL SACRO CUORE.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.