Home / Di tutto un pò / MANCANO REGOLE, MANCA IL RISPETTO. MANCA TUTTO!

MANCANO REGOLE, MANCA IL RISPETTO. MANCA TUTTO!

OSPITIAMO UNA LETTERA, SIMILE AD UN’ALTRA PUBBLICATA QUALCHE ANNO FA… ERA IL 2016. NON E’ CHE SIA CAMBIATO TANTO DA ALLORA… 

Da dove cominciamo? Dal solito buco in mezzo alla strada, questa volta a San Papino, ma nonostante tutto i mezzi pesanti continuano a transitare e sostare perchè devono consegnare la loro merce? E se crollasse tutta la strada? Non di tanto, ma di quel poco che ci farebbe accorgere (COME SE NON LO SAPESSIMO) che il sottosuolo è precario e potremmo sprofondare da un momento all’altro… La colpa potrebbe essere delle frequenti perdite di acqua di una rete idrica colabrodo che costringono a sospendere il servizio idrico a tutta la città per riparare il guasto. Vogliamo partire da lì? O spostare la nostra attenzione sui rifiuti che ancora tantissimi incivili continuano a depositare incuranti delle regole e degli orari? O sulla mancanza di vigili urbani, gli unici ormai che dovrebbero compiere il miracolo di far apparire bianco ciò che è nero? Potremmo discutere degli autocarri, che imboccano la via San Giovanni nonostante il divieto, e arrivano nel porto; di quelli che sostano al centro della carreggiata e paralizzano il traffico per consegnare le merci in vari orari della giornata; o di un’ordinanda del 2016 che prevedeva l’inversione di marcia in via Col. Bertè per alleggerire il traffico di via Giorgio Rizzo e della quale da cinque anni non si hanno notizie?

In questo marasma mi sembra di vivere in una città nella quale mancano solo i militari schierati agli angoli delle strade con i mitra. Ci vorrebbe l’esercito! Un esercito schierato a regolamentare una circolazione viaria resa impossibile dalla mancanza di regole e in dispregio alle norme di convivenza civile: da San Paolino si entra a stento a Milazzo; la via Giorgio Rizzo la si percorre a passo d’uomo; la via San Giovanni viene invertita perchè presenta la comodità di giungere fino al centro. Ma se malauguratamente  dovesse verificarsi un incidente, un incendio, un’emergenza qualsiasi… ? Mezzi del Pronto Soccorso o dei Vigili del Fuoco bloccati, auto della Polizia impossibilitate a procedere oltre; clacson strombazzanti, automobilisti che perdono le staffe, vigili urbani assenti, situazione da incubo! Chiedo l’esercito, perchè siamo in stato di allarme, e non solo per colpa del covid.

Non ci sono vigili, siamo in attesa di assumere gli idonei ma non sappiamo quale possa essere il loro ruolo se non si interviene sulla viabilità. Che non è il doppio senso di marcia in via C. Colombo quando gli intasamenti coinvolgono tutta la città. Potrebbero essere i parcheggi a pagamento, ma siamo in notevole ritardo sulla tabella di marcia e luglio se n’è già andato. E non saranno nemmeno gli autocarri che sostano in mezzo alla strada davanti ai supermerceti perchè non sono state riservate zone di carico e scarico, nè stabiliti orari per la consegna delle merci. Ci sono problemi gravissimi che non vanno sottovalutati: la recente assoluzione della vicecomandante potrebbe dare il via ad una richiesta di risarcimento nei confronti del comune per danni morali e materiali. Quindi sarebbero I CITTADINI A PAGARE i danni fatti da altri! E l’atmosfera tornerà ad essere idilliaca o ci saranno ripercussioni, inclusa l’incompatibilità? E nel frattempo i vigili, quelli che non vediamo per strada, li troviamo sull’asse viario a scattare foto per un segnale stradale che limita la velocità a 50 chilometri orari, a seguito della comparsa di cartelli farlocchi! O la macchina con lo street control che ti passa accanto mentre stai facendo scendere la madre anziana e ti scatta la foto, che arriva a casa con venti euro di spese per la notifica! 

Di fronte a tutto questo, godiamoci un’altra estate e prepariamoci al peggio. Nel frattempo ognuno fa quel che crede, e sottovaluta i rischi che corriamo, tutti indistintamente! Non voglio creare allarmismo, nè fare aprire gli ombrelli prima che piova; ma che si portino gli ombrelli, lo ritengo giusto! Chiediamo l‘ESERCITO, tanto i generali sono a disposizione. A questo punto meglio i Generali che i Colonnelli. Questi ultimi arrivano sempre per prendere le redini in caso di colpo di stato!

Auguri a tutti. Tommaso

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.