Home / Un saluto agli amici... / Addio all’arch. Maria Torre…

Addio all’arch. Maria Torre…

Una lunga battaglia, e il triste addio ai suoi cari! Così se ne va Maria Torre, architetto, moglie di Franco Vitalizio, mamma di Sara e di Chiara. Avevamo saputo, tramite il suo sposo, che Maria stava preparandosi per l’ultimo viaggio. Dolore e rassegnazione nelle parole di Franco, che incontravamo ogni giorno nella piazzetta dell’Immacolata, così come i residenti in quel borgo antico, luogo che trasuda arte, storia, cultura… Nessuna speranza che la sua sposa, la mamma delle sue figlie potesse riprendersi, ed in quei momenti passati davanti alle chiese di una Milazzo di altri tempi, chissà quante volte quel marito premuroso, innamorato, sensibile si sarà rivolto all’Immacolata, al S. Rocco, a San Francesco, alla Madonna del Rosario, al SS Salvatore per chiedere il miracolo… Che non c’è stato, ma non ci sono stati nemmeno nessuna imprecazione, nessun gesto di stizza, nessuna rabbia per la morte della moglie, della mamma: solo tanta rassegnazione, la certezza che era la volontà di Dio.

Maria avrebbe dovuto raggiungere, lassù, altre persone care che l’aspettavano, che sapevano del suo arrivo. E si è addormentata per sempre il giorno del signore, domenica… serenamente; circondata dai suoi cari, che lunedì 19, alle ore 16, la saluteranno per sempre nella chiesa della Madonna del Rosario, per raccomandare a Lei, madre misericordiosa, la sua anima, l’anima di una madre che aveva vissuto la sua vita nell’amore per la famiglia, la gioia per le figlie, la delicatezza dei suoi gesti e dei suoi sentimenti, la sensibilità d’animo …. e i ricordi che riaffiorano in momenti come questi…

Abbiamo voluto cercare sul suo profilo facebook una foto che potesse ricordarla: in tanti la conoscevano, in tanti conoscevano la sua famiglia; e davanti alla foto che stiamo pubblicando in tanti, ma soprattutto chi non la ricorda o non la conosceva, sapranno cogliere la dolcezza e la cordialità, l’affetto e la voglia di vivere… Oggi la nostra città piange una partenza inattesa, ed anche il cielo sta versando, con la sua pioggia, tante lacrime…

Non è stato il COVID che si è portato via Maria Torre, architetto, ma un male che non conosce vaccini. Un male contro il quale continuiamo a lottare spesso senza speranza… Un male che chiederà altre vite perchè non sarà mai contento di illudere, di infrangere, di distruggere i sogni di migliaia di famiglie… Un male che non sceglie le sue vittime in base all’età, con il quale abbiamo purtroppo imparato a convivere e del quale ci accorgiamo che fa paura quando arriva inatteso… Così come è arrivato in quella casetta a due passi dal Castello, al Borgo antico, a portarsi via l’ennesima vittima.

Addio, architetto… che Dio ti accolga tra le Sue braccia… 

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.