Home / Eventi / Arriva stamattina a Capo Milazzo la reliquia di S. Antonio

Arriva stamattina a Capo Milazzo la reliquia di S. Antonio

Speciale rievocazione storica in programma oggi nella città di Milazzo. Nonostante la pandemia, prende il via il pellegrinaggio antoniano che avverrà a distanza di 800 anni con l’arrivo di una Reliquia di Sant’Antonio da Padova presso l’omonima baia di Capo Milazzo. La tradizione narra che il veliero su cui viaggiava Antonio, di ritorno da una sfortunata missione in Marocco, si sia infranto sugli scogli del promontorio milazzese nell’inverno del 1221. Antonio venne accolto e curato dai pescatori del luogo.

La memoria del tragico episodio, metafora dell’attuale “tempesta” sanitaria e sociale, intende suscitare sentimenti di speranza, sulle orme dalla disavventura di Antonio che, da Capo Milazzo, riprese coraggiosamente il suo cammino e la sua missione.

Stamattina, 27 marzo, a partire dalle ore 11, la reliquia maggiore ex massa corporis, estratta alla tomba del Santo portoghese durante la ricognizione dei suoi resti nel 1981, giunge a Milazzo accompagnata dal Rettore don Oliviero Svanera della basilica di Padova, insieme ad una delegazione veneta. La data del 27 marzo non è una scelta casuale per celebrare l’ottocentesimo anniversario del naufragio di Sant’Antonio: coincide proprio ad un anno dalla preghiera di Papa Francesco in piazza San Pietro che intende ricordare, oltre al naufragio di Antonio, anche tutti gli immigrati morti nel canale di Sicilia e i tanti naufragi materiali ed esistenziali che si sono consumati in questo tempo di emergenza sanitaria. La cerimonia di questo 27 marzo non prevede una partecipazione in presenza, ma solo virtuale, tramite diretta su TirrenoSat (canale 71 oppure 271 del digitale terrestre), Rete Veneta, sui social (anche nella pagina Facebook@fratidisantantoniodipadova) e sulle pagine web di alcuni siti locali.

Il programma prevede un iniziale momento di preghiera sulla panchina del Porto di Milazzo, alla presenza del Sindaco di Milazzo Pippo Midili e di altre autorità civili e militari. La preziosa Reliquia sarà imbarcata su un mezzo nautico della Guardia Costiera, che effettuerà il periplo del Capo, per raggiungere la baia di Sant’Antonio. Dopo il trasbordo nel gommone, un frate ed il sacro Reliquiario raggiungeranno la spiaggetta detta “delle tre pietracce” per un momento di silenzio e di preghiera, con la presenza di bambini in rappresentanza degli abitanti di Capo Milazzo e, simbolicamente, di tutte le categorie di persone che, in questo anno di epidemia hanno maggiormente contribuito a rendere meno pesante il peso del naufragio. La prima tappa dello sbarco della Reliquia sarà l’occasione per inaugurare anche una serie di eventi antoniani di fede e di cultura nel solco tracciato dal Cammino di Sant’Antonio.

G.L.

 
 
Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.