Home / Un saluto agli amici... / CIAO, MIMMO NAPOLI

CIAO, MIMMO NAPOLI

UNO DEI PRIMI DEL NOSTRO GRUPPO DI TERMINAL, IL DECANO DEI TIPOGRAFI, PER LUNGHISSIMO TEMPO ALLA TIPOGRAFIA LOMBARDO, CI LASCIA IN QUESTA GIORNATA GRIGIA E PIOVOSA. 

Mimmo Napoli, Micio affettuosamente e cordialmente per tutti i suoi cari, familiari ed amici, non è più con noi! Un infarto, improvviso, silente, lo aveva colpito domenica ed era stato necessario un suo ricovero al Papardo dove si è spento oggi. Una triste partenza la sua: lo conoscevano da sempre, così come lui conosceva noi. E con noi aveva interagito fin da quando eravamo ragazzi, ritenendosi un amico per tutti.

Un rispetto reciproco che durava da decenni, tanti! Ed anche se aveva qualche anno in più, ci univa la voglia di essere sempre uno di noi, come se quegli anni di differenza non esistessero. Leale, arguto, ironico, simpatico, sprizzava allegria e ogni suo gesto era accompagnato da una grande umanità, da una smisurata cordialità, da un sentimento di lealtà. Poi, per rafforzare quella sua appartenenza ad un gruppo sempre più numeroso, quello del nostro TERMINAL, che purtroppo, dopo tredici anni, sta perdendo i pezzi pregiati, si è buttato a capofitto nella nostra avventura portata avanti da ex compagni di scuola e da tutti coloro che a noi volevano unirsi. Spesso in silenzio e ma non sempre dietro le quinte, anche Micio faceva parte di TERMINAL: non perdeva un numero delle copie cartacee; ci seguiva sempre suL WEB; e continuava a suggerire, ad imbeccare, a dare consigli e suggerimenti…

Il Cavaliere del lavoro ci lascia… va a raggiungere tanti amici che non ci sono più… Il gruppo di Terminal lo piange e lo ricorda ai lettori.

Lassù, dove è andato, troverà fra gli altri Stefano Brancaleone, Nello Fernandez, il prof. Francesco Paolo Salmeri, Gaetano Calabrò, Pierino Smedile, persone che hanno formato la nostra “redazione” e creduto nel nostro progetto editoriale, seguendoci fin dal primo giorno. Tutti volevano una Milazzo migliore, e ci hanno creduto. Lassù, dove sono per l’eternità, hanno trovato senza dubbio un mondo migliore del nostro. Rimarranno sempre legati alla loro città, fin quando noi li continueremo a ricordare, così come stiamo facendo adesso con questo amico sincero, Micio Napoli.

Addio, carissimo amico. Ci rivederemo.

I funerali saranno il 24 sabato mattina alle 10:30 nella chiesa di San Francesco di Paola a Milazzo.

Alla moglie Fortunata Cannistrà, al figlio Gianpaolo, al fratello Lillo, nostro compagno di scuola, a tutti i suoi cari vanno le espressioni del nostro più sincero cordoglio. 

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.