Home / AMBIENTE / FLASH MOB, NO AL DEPOSITO DI SCORIE RADIOATTIVE IN SICILIA!

FLASH MOB, NO AL DEPOSITO DI SCORIE RADIOATTIVE IN SICILIA!

Domani pomeriggio, Sabato 6 marzo, in tutta la Sicilia si svolgeranno Flash Mob a Palermo, Messina, Catania e nella provincia di Trapani contro la costruzione nell’isola del deposito nazionale di scorie radioattive. Nel messinese l’appuntamento è in contemporanea alle ore 17 a Piazza Cairoli ed è stato indetto ed organizzato dal collettivo di Ecologia Politica insieme ad altre associazioni cittadine così come davanti le Prefetture di Palermo e Catania. Nella provincia di Trapani si scenderà in piazza a Calatafimi-Segesta davanti al Municipio, un’iniziativa promossa dal comitato “Mai depositi radioattivi in provincia di Trapani”.

La scelta della data per la mobilitazione non è casuale.

Sabato 6 marzo, infatti, doveva chiudersi il periodo di consultazioni tra la Sogin Spa ed i territori selezionati come potenzialmente idonei a ospitare l’opera per il deposito nazionale di rifiuti radioattivi. Il 5 gennaio la Sogin Spa aveva pubblicato la Cnapi (Carta nazionale delle aree potenzialmente idonee) per lo smaltimento delle scorie nucleari e nell’isola sono state individuate quattro aree nei comuni di Trapani, Calatafimi-Segesta, Castellana Sicula, Petralia Sottana e Butera. Da quella data si era aperto un periodo di sessanta giorni a disposizione di Regioni, Comuni, enti, associazioni e comitati per presentare osservazioni alla realizzazione del deposito nazionale di scorie radioattive. Ma la Sogin Spa ha da poco annunciato una proroga da sessanta a centottanta giorni per la decisione. I manifestanti si disporranno a distanza di un metro gli uni dagli altri, con la mascherina e vestiti con tute di protezione bianche, che richiamano quelle utilizzate in prossimità di zone con alto tasso di radioattività.

 
 
 
 
 
 
 
 
Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.