Home / Di tutto un pò / MILAZZO, dramma sfiorato in via Regis

MILAZZO, dramma sfiorato in via Regis

Dramma sfiorato stamattina, intorno alle 9.30, in via Massimiliano Regis. Un ambulante di frutta e verdura ha minacciato di togliersi la vita: alle sue precarie condizioni economiche, aggravate dalla pandemia che sta mietendo fra i commercianti di tutta Italia centinaia di migliaia di operatori nel settore del commercio, si sarebbe aggiunto anche (secondo quanto è stato raccontato dai testimoni) il sequestro del mezzo, con il quale svolgeva il suo lavoro quotidiano. E con il mezzo, anche la merce che lo stesso avrebbe ancora dovuto pagare al fornitore!

Una situazione veramente dolorosa, alimentata dal COVID e probabilmente anche dai mancati cosiddetti “ristori” ai quali non tutti riescono ad accedere; e nel caso dell’ambulante, appare assai improbabile che lo stesso possa godere di benefici, spesso irrisori, per via del suo lavoro precario!

Salito sul cornicione del piano rialzato del palazzo dove abita, l’uomo si è messo ad urlare frasi sconnesse minacciando di buttarsi giù.

Il tempestivo intervento dei presenti ha evitato il peggio: i passanti ed i clienti di un vicini supermercato hanno allertato le forze di Polizia, ed infatti sul posto sono immediatamente giunti i sanitari con un’ambulanza del 118 e le pattuglie del locale commissariato e della compagnia dei Carabinieri. 

Non avremmo voluto scrivere nulla sull’argomento, poichè non si tratta di un piacevole fatto di cronaca, ma abbiamo dovuto cedere alle  insistenze di parecchi lettori e della stessa redazione, per fare emergere i casi di disagio che ormai durano da un anno e che purtroppo passano in secondo piano di fronte ai numeri di contagiati, di deceduti (veri o presunti…), di ricoverati (per covid o per altre cause), di vaccinati, di dati reali o fittizi con i quali stiamo convivendo; ma soprattutto per situazioni paradossali e anomale che molti devono subire: chiusure e divieti di uscire persino dalle proprie abitazioni, e libertà di partire per l’estero a fare le vacanze…

Il dramma sfiorato stamattina deve far riflettere… ma ancora non si è giunti al punto di rottura, almeno in questo caso! Speriamo che la santa Pasqua porti serenità in tutti i cuori e negli uomini di buona volontà… ammesso che ce ne siano ancora!

Allo sfortunato ambulante offriamo la nostra solidarietà: mentre il gruppo di S. Rocco di Milazzo, tramite il dott. Andriolo, offre la possibilità di usufrire della generosità di chi ci sta portando in questi giorni in chiesa generi alimentari per rendere migliore le festività pasquali a chi non gode di assistenza ed è particolarmente bisognoso.

 

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.