Home / Comunicati / PORTO DI MILAZZO: SIG. PRESIDENTE, NON DIMENTICHI LE SUE PROMESSE!

PORTO DI MILAZZO: SIG. PRESIDENTE, NON DIMENTICHI LE SUE PROMESSE!

COMUNICATO

Dopo oltre un decennio in cui nella più desolante solitudine abbiamo affidato al vento le nostre dovute critiche verso le Autorità Portuali che nel tempo si sono avvicendate, noi del Comitato Grande Porto prendiamo atto con piacere che l’Autorità comunale con il sindaco Midili in testa e l’associazione “Amiamo Milazzo” intervengono a muso duro contro la gestione dell’attuale A.P. che impone scelte unilaterali che la città deve subire senza possibilità di contestazione, senza considerare che il porto di Milazzo contribuisce nella quasi totalità a finanziare l’A.P. con le sue entrate tributarie che annualmente ammontano a quasi un miliardo di Euro.

Al pari dei suoi predecessori l’attuale Presidente, ing. Mega, elargisce promesse che poi non mantiene. Ad Acqueviole in una zona che nel PRG del porto doveva essere banchinata alcuni giorni fa è sorta una struttura adibita a deposito per una ditta impegnata alla riparazione dei pontili della RAM. Contemporaneamente abbiamo letto su un giornale locale che l’A.P. ha assegnato con regolare bando di gara la somma di Euro 230 mila per lavori di pulizia del bacino portuale.

Va bene, ma ciò non basta.

Per lo sviluppo di un porto occorre incentivare 3 fattori fondamentali: banchine, dragaggio, vie di collegamento.

Ed allora, sig. Presidente, si attivi per mettere in opera ciò che all’atto del suo insediamento aveva promesso di ultimare: la banchina XX Luglio che giace in una vergognosa condizione, l‘ampliamento della parte terminale del Molo Marullo per l‘attracco delle navi passeggeri di grossa stazza, il dragaggio del porto che aveva detto di avere già appaltato, il collegamento del porto con l‘asse viario.

Noi del Comitato Grande Porto in modo particolare ricordiamo al Presidente Mega che a gennaio 2021 è scaduta la concessione del Molo Marullo alla ditta Comet.

In una lettera indirizzata a chi di competenza abbiamo spiegato i motivi per cui il molo deve ritornare nella disponibilità della comunità milazzese.

Fino ad oggi non abbiamo avuto alcuna risposta.

Rivolgiamo un sollecito al Presidente ing. Mega per definire al più presto la questione in modo che la cittadinanza non venga ulteriormente danneggiata economicamente e per dare a noi la possibilità di contattare per la prossima stagione estiva i vertici della Louise International Sicilia che varie volte sono venuti al comune di Milazzo manifestando interesse per il molo Marullo da adibire a punto di partenza per charter di mega yacht per una utenza di alta qualità

Milazzo (ME), 07.04.2021

Com.te Sciotto Mario

 

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.