Home / Un saluto agli amici... / ANCHE GIANNI BILLA CI LASCIA!
Italpane

ANCHE GIANNI BILLA CI LASCIA!

STRONCATO DA UN MALE AL PANCREAS, SI SPEGNE UNO DEI VALIDISSIMI COLLABORATORI DI TERMINAL, RIMASTO SEMPRE DIETRO LE QUINTE…

Stiamo piangendo Pietro La Malfa e arriva un’altra notizia straziante per noi di TERMINAL: si è spento anche Gianni Billa, uno dei nostri, uno che collaborava con il giornale con passione e vitalità! Uno di quei vecchi amici che hanno segnato la tua vita, che non riuscirai mai a cancellare perchè fanno tutti parte, minuscole ma importanti tessere, di quel mosaico che giorno dopo giorno si sbiadisce con il passare del tempo, ma si ravviva nei ricordi indelebili che infondono nuova luce, quei ricordi che mai nessuno riuscirà a cancellare!  

Ho affidato alle pagine di TERMINAL il mio saluto per Pietro La Malfa, ed eccomi qui a salutare anche Gianni, Curiosamente, entrambi erano stati alla presentazione del libro “Dalla Sena in poi…” per rivivere i ricordi di una giovinezza mai dimenticata. Curiosamente, entrambi erano entrati in quella Sena, loro che della Sena non erano, per convolare a nozze con due di quelle ragazze semplici, figlie di famiglie oneste e laboriose, che costituivano il tessuto connettivo di quel minuscolo universo. E curiosamente, a pagina 36 di quel libro, c’è una foto di quelle due ragazze, andate in sposa a Pietro, e sto parlando di Tina La Cava, e a Gianni, e mi riferisco a Lucrezia Ossian, purtroppo prematuramente scomparsa diversi anni fa!

Riaprendo quel libro, su quella pagina, e rivedendo quella vecchia foto, comprendo quanto grande è il disegno divino. Pietro e Gianni che ci lasciano nello stesso giorno… Straordinarie coincidenze, direbbe chi non ha fede! Ma non è così! Gianni aveva una fede immensa, e i messaggi di affetto nei suoi confronti sono la migliore testimonianza. Ci mancherà Gianni, ci mancheranno le sue puntuali osservazioni, le interessanti segnalazioni, i commenti e la pungente ironia, ma soprattutto ci mancheranno la sua saggezza e quel sorriso sereno con il quale sapeva nascondere anche le preoccupazioni che giornalmente lo assillavano, causate da quel male terribile che ne ha decretato la sua partenza da questo mondo! Credeva, ha sempre creduto in un mondo migliore: lo ha predicato nelle parole e nei gesti, nei comportamenti verso il prossimo, nelle ultime ore…

E’ volato in cielo, per proteggere i suoi cari da lassù.

Addio, Gianni Billa… sì, proprio così, per nome e cognome! Per non confonderlo fra i tanti che portano lo stesso nome, ma per puntualizzare che era unico! 

1 Commento

  1. Grazie Santino

Rispondi