Home / Di tutto un pò / FESTA DELLA MAMMA, APPELLO AI FIGLI DI… PUTTANA!
Italpane

FESTA DELLA MAMMA, APPELLO AI FIGLI DI… PUTTANA!

GIUNGE IN REDAZIONE UNA NOTA CHE NON POSSIAMO FARE A MENO DI PUBBLICARE… PER LA SUA UMANITA’, SOPRATTUTTO. MA ANCHE PER IL FINALE A SORPRESA… DUBITO COMUNQUE CHE I DESTINATARI DELL’APPELLO LA LEGGERANNO. MA FACCIAMO DI TUTTO PER FARGLIELA PERVENIRE. CHI SONO I DESTINATARI? BOH!!!  

FESTA DELLA MAMMA 2017… molte, rispetto al 2016, sono andate via.
Altre non possono pregustare la gioia di essere mamme, poichè scelgono di non avere figli: che la scelta sia giusta o sbagliata, non sta a me stabilirlo. Ma ci anche quelle che un figlio non potranno mai averlo…
Altre vorrebbero che questa festa possa coincidere con un giorno di felicità per il figlio: il lavoro innanzitutto.
Ma ci sono mamme che non riusciranno a vedere questo giorno, in un anno qualsiasi, perchè l’odio dell’uomo, spesso marito o compagno, ha messo fine alle loro vite…
E poi ci sono quelle mamme, in ogni paese del mondo, che non sentiranno mai questa parola così dolce dai figli, uccisi in tenera età dalla violenza dell’uomo, dalle bombe, dai gas. Dalle scelte aberranti di sterminare l’umanità condannando a morte i più deboli ai quali non viene assicurato nemmeno un sorso d’acqua…
Tante mamme pregano Dio di avere la salute, non tanto per essere ricordate in un giorno stabilito dell’anno, ma per potere aiutare, con il loro sostegno, figli e nipoti in difficoltà…
Se cercassimo di dare un significato diverso ad un’altra delle tante feste inventate per fini commerciali, in questo mondo stupido, e un senso alla vita di ogni giorno, allora ci renderemmo conto che la MAMMA è sempre una, va amata e rispettata sempre, indipendentemente dalle date. Fare attribuire a lei degli epiteti, ai quali figli degeneri ed ingrati la espongono giornalmente, con i loro comportamenti, con le continue vessazioni nei confronti del popolo, con scelte egoistiche sbagliate in nome di una legge spesso ingiusta, è frutto di una rabbia immotivata. Ed allora, rivolgendomi a questi figli degeneri, cercate, in nome di quella madre che vi ha messo al mondo e che dite di festeggiare, di essere più umani! Evitate di essere definiti, e non solo oggi, figli di Puttana!
Non penso che le vostre madri lo meritino…
 

Rispondi