Home / Un saluto agli amici... / Ci lascia anche SAVERIO CENTO

Ci lascia anche SAVERIO CENTO

Adesso Pietro e Giovanni CENTO sono soli. Soli ma presto saranno anche sereni, nonostante questo indicibile dolore: perchè sanno che il loro papà, Saverio, è andato dopo nemmeno cinque mesi a raggiungere la mamma., la sua Anna, partita lo scorso mese di gennaio.

Chissà come sono state le giornate di Saverio Cento, che ci sembra di rivedere in quel negozio del porto, la FORMAR, con Pietro e Giovanni ancora ragazzi, con il signor Rifici al suo fianco attento, scrupoloso, disponibile? Sicuramente lunghe, vuote, monotone, nonostante l’affetto di quella famiglia che aveva compreso il dramma di una persona anziana, trovatasi improvvisamente sola, senza la sua sposa dopo sessant’anni di vita coniugale. E chissà se nel silenzio si era rivolto a lei, per poterlo portare presto con sè e continuare in eterno la loro vita, vissuta dando prove di fiducia reciproca, di amore, di altruismo, di affetto, di sani principi e di insegnamenti che sono stati alla base di quella famiglia unita e stimata da tutti?

Non lo sappiamo… Possiamo solo pensare che lei, la signora Anna Impellizzeri, quella sposa buona, generosa, madre di quei due ragazzi ormai grandi, abbia chiesto ed ottenuto quel che il suo Saverio voleva; senza per questo lasciare nello sconforto e nel dolore Pietro, Giovanni e tutti i congiunti. No… non ha voluto questo, e non lo avrebbe voluto nemmeno quello sposo affettuoso e fedele, che mai e poi mai avrebbe pensato di mettere alla dura prova i suoi figli, i loro figli.

Loro hanno deciso che la loro vita sarebbe dovuta proseguire lassù: Anna e Saverio, assieme per l’eternità, come nei sogni di due teneri innamorati… Loro hanno capito che i loro figli sarebbero stati contenti di questa improvvisa partenza. Avrebbero pianto, certamente, ma sarebbero stati confortati dalla fede, dalla rassegnazione, dalla misericordia.

La partenza di papà Saverio sconvolge, ma poi la vita tornerà a scorrere, giorno dopo giorno, con gioie e dolori, con alti e bassi, con il solito lavoro, i figli che crescono, gli impegni, le giornate di riposo, gli amici… Senza dimenticare che mamma Anna e papà Saverio sono di nuovo assieme e che quell’uomo, rimasto solo per cinque lunghi mesi, alla fine di sabato 12 giugno ha visto esaudire le sue preghiere. La sua Anna era tornata per portarlo con sè, e lui si è fatto trovare pronto, raggiante e sorridente come in questa foto che ce lo ricorda, con il vestito della festa, così come lei era andata via con il suo vestito più bello. Anna Impellizzeri e Saverio Cento ancora assieme, come migliaia di altre coppie, come migliaia di nostri genitori che si ricongiungono secondo un disegno divino. Anche loro per continuare la loro vita per l’eternità, vegliando su quei due ragazzi diventati grandi e sulle loro famiglie.

Addio, signor Cento… io sono sicuro che con questa partenza ha voluto fare un bel regalo alla sua sposa…

Siamo vicini a Pietro, a Giovanni, alle loro famiglie ed a tutti i congiunti, eporgiamo le nostre più sincere ed affettuose condoglianze, a nome del giornale e dei nostri lettori.

L’ULTIMO SALUTO A SAVERIO CENTO SARA’ DATO LUNEDI’ 14 GIUGNO ALLE ORE 16 NEL DUOMO DI MILAZZO.

 
 
 
Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.